• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > SPECIALE ROAD TO BRASILE 2014: la Danimarca ai Raggi X

SPECIALE ROAD TO BRASILE 2014: la Danimarca ai Raggi X

Calciomercato.it vi offre un'analisi dei prossimi avversari degli Azzurri di Prandelli


Danimarca (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

11/10/2013 15:01

CALCIO QUALIFICAZIONI MONDIALI 2014 ITALIA DANIMARCA PRANDELLI OLSEN / ROMA - Questa sera alle 20.15 l'Italia di Cesare Prandelli scenderà in campo allo stadio 'Parken' di Copenaghen per fronteggiare la Danimarca di Morten Olsen nella penultima gara del girone di qualificazione a Brasile 2014. Gli Azzurri sono già aritmeticamente ai mondiali ma una vittoria rilancerebbe la squadra di Prandelli in chiave ranking Fifa. Conosciamo meglio i nostri avversari.

PRECEDENTI – Italia e Danimarca si sono affrontate 12 volte nell'arco della propria storia. Gli 'Azzurri' hanno avuto la meglio in 8 occasioni: nel 1964, nel 1976, nel 1988, nel 1989, nel 1991, nel 1999 e nel 2012. L'unico pareggio è datato 2004 (la partita del famoso sputo di Francesco Totti a Christian Poulsen) mentre le 3 vittorie danesi si sono verificate nel 1948, nel 1981 e nel 1999.

STORIA – La nazionale danese è una squadra di grande tradizione, che ha lanciato negli anni moltissimi talenti di livello internazionale (i fratelli Laudrup, Elkjaer, Schmeichel, Tomasson, Praest, Karl e John Hansen). Ai campionati del Mondo però l'esordio è arrivato solo nel 1986 ed il miglior risultato è il quarto di finale raggiunto nel 1998. Il più grande risultato risale senza dubbio al 1992, quando la 'Danske Dynamite' vinse l'Europeo in Svezia, sotto la guida di Richard Moller Nielsen. La stessa squadra vinse poi la Confederations Cup tre anni più tardi. Altri piazzamenti di prestigio riguardano i giochi olimpici con tre medaglie d'argento (1908, 1912 e 1960) ed una di bronzo (1948).

ALLENATORE – Morten Olsen siede sulla panchina della Danimarca dal 2000 quando, dopo il fallimento all'Europeo di Belgio ed Olanda, venne esonerato Bo Johansson. In questi 13 anni la Danimarca ha vissuto pochi momenti esaltanti ma è stata abbastanza costante nel proporre un rendimento nella media. La squadra di Olsen infatti ha mancato solamente i Mondiali del 2006 e gli Europei del 2008, ma nelle manifestazioni cui ha partecipato (Mondiali 2002 e 2010 ed Europei 2004 e 2012) raramente è riuscita ad incidere. Olsen è un allenatore esperto che ama schierare la propria squadra a seconda delle risorse umane. Di partenza tende ad usare il 4-4-2 oppure il 4-2-3-1, ma è solito cambiare schieramento anche a gara in corso.

COME GIOCHERA' – La Danimarca di Morten Olsen è una squadra solida che basa le sue fortune sul talento dei propri giovani più interessanti. Questa sera la 'Danske Dynamite' dovrebbe schierarsi con un 4-2-3-1. Il portiere sarà Andersen (Kasper Schmeichel è la riserva). La linea a 4 sarà composta probabilmente da Jacobsen, Agger (capitano e leader), Bjelland e Boilesen. I due mediani davanti alla difesa saranno Zimling e Kvist con Braithwaite, Eriksen e Krohn-Deli a supportare l'unica punta ovvero l'ex juventino Niklas Bendtner. Attenzione all'enorme talento di Viktor Fischer, giocatore classe 1994 in forza all'Ajax che troverà senza dubbio spazio nel secondo tempo.




Commenta con Facebook