Breaking News
© Getty Images

Germania-Italia, Löw: "Non guardo al passato. De Rossi mi piace molto"

Il selezionatore tedesco si sofferma sulla sfida di sabato sera a Bordeaux

GERMANIA ITALIA EURO 2016 LOW / PARIGI (Francia) - Sarà ancora una volta Germania-Italia. Gli 'Azzurri' affronteranno per l'ennesima volta i tedeschi in una grande manifestazione internazionale dopo l'impresa compiuta ieri a 'Saint-Denis' contro i campioni d'Europa uscenti della Spagna. Per le news Italia, nonostante i precedenti nettamente sfavorevoli, Joachim Löw lancia il guanto di sfida alla Nazionale di Conte in vista dell'incrocio di sabato sera a Bordeaux: "Non abbiamo paura, ma fiducia nelle nostre capacità. E delle ultime sconfitte non mi interessa, per me è acqua passata - ha dichiarato il Ct della Germania in conferenza stampa - Nel 2010  e nel 2012 eravamo ancora inesperti. Il ko di 4 anni fa? Tutti sbagliano: io volevo ingabbiare Pirlo e col senno di poi va detto che il piano non ha funzionato e mi prendo la responsabilità. Quel giorno nessuno ha giocato come avrebbe potuto. Ma quella sconfitta ha aiutato la mia crescita personale, anche al Mondiale in Brasile. Per me è stata una buona lezione".

ITALIA PIU' FORTE - "Non è l'Italia che siamo abituati a vedere e penso che sia anche più forte del 2008, del 2010 e del 2012: non sono focalizzati solo sull'aspetto difensivo, ma sono pericolosi anche davanti. Sarà una gara dura, difendere è nel loro dna, chiudono così tanto gli spazi con nove o dieci giocatori, che persino una squadra come la Spagna ha avuto problemi - ha proseguito Löw - Anche senza Pirlo hanno degli automatismi definiti. Buffon dà sempre grande sicurezza, i difensori sono sintonizzati gli uni con gli altri, a centrocampo ci sono tutti giocatori che difendono. A me piace molto De Rossi, è un giocatore molto intelligente e dà equilibrio. E poi sono psicologicamente tutti forti: non vanno mai nel panico. Dovremo evitare di concedere loro il contropiede".

FORMAZIONE -Löw - in chiave calciomercato legato fino al 2018 alla Nazionale teutonica - apre a dei possibili avvicendamenti nell'undici tedesco: "Potrebbero esserci dei cambi nella formazione. Le sostituzioni contro la Slovacchia? Khedira aveva un po' di problemi agli adduttori, per Boateng è stata solo una misura precauzionale,perché aveva già avuto un infortunio ed era ammonito. Müller a secco? È un vincente e vuole sempre vincere. Ora attraversa una fase in cui non sta segnando, ma gli ho detto che sono comunque contento di lui per come sta giocando".

Italia  
Italia, Balotelli presto di nuovo in azzurro?
Il ct Ventura e Oriali sugli spalti per Nizza-Psg
Italia   Roma  
Italia, i convocati di Ventura: presente anche Emerson Palmieri
Il ct ha chiamato per il raduno di Coverciano i giocatori emergenti del momento
Italia   Genoa  
Genoa, Izzo sulla possibile pesantissima squalifica: "Sto vivendo un incubo"
Il 25enne difensore napoletano rischia 6 anni di squalifica più la preclusione e un'ammenda di 20 mila euro.