• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Sergio Lancini su Andrea Belotti

Sergio Lancini su Andrea Belotti

Il procuratore della giovane punta dei rosanero, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


Andrea Belotti (Getty Images)
Giorgio Eia

09/10/2013 14:09

MERCATO PALERMO ESCLUSIVO AGENTE BELOTTI/PALERMO - "Non sono sorpreso dall'inizio positivo di stagione di Belotti con la maglia del Palermo. Conosco bene quelle che sono le qualità del ragazzo sia tecniche che umane ed ero sicuro che potesse regalare il suo contributo alla causa rosanero. Dopo il gol era felice ma anche consapevole del gran lavoro che sarà chiamato a fare. Ma il ragazzo è carico e ha una gran voglia di dire la sua nella marcia dei siciliani verso la massima serie". Un mix di orgoglio e soddisfazione nelle parole di Sergio Lancini agente della punta del Palermo Andrea Belotti che - in esclusiva ai microfoni diCalciomercato.it - è tornato sulla prestazione positiva del suo assistito contro il Brescia impreziosita dalla rete del pari.

"Da tifoso del Brescia mi ha un po' regalato un piccolo dolore (ride, ndc) - ha proseguito Lancini aCalciomercato.it - ma quando ho visto che il pallone stava viaggiando verso il suo destro ho detto subito a mio figlio e agli amici con i quali ho guardato la partita che avrebbe fatto gol. I tifosi delle 'rondinelle' temevano il suo ingresso in campo per la tradizione favorevole che Andrea ha avuto contro la loro squadra nel settore giovanile, statistica che è stata puntualmente aggiornata con la prima rete con la maglia delPalermo. Rischio che si monti la testa? Lo escludo categoricamente. Andrea è in possesso di una grande mentalità del lavoro trasmessa anche dalla sua famiglia e non è tipo da fare voli pindarici. Vive per il gol ma allo stesso tempo in campo mostra sempre tanta generosità, come del resto testimoniato dall'assist offerto a Lafferty contro il Bari e anche allo stesso Hernandez contro il Brescia. Avrebbe voluto dare continuità a quanto fatto con il Brescia ma adesso deve fermarsi per l'impegno con la Nazionale Under 21, pronto comunque a riprendere il discorso interrotto nell'impegno seguente a quello con il Pescara".

GATTUSO E IACHINI - Una vittoria e un pareggio per il Palermo dall'arrivo sulla panchina di GiuseppeIachini, con la squadra ancora alla ricerca della propria identità. Lancini sottolinea l'importanza di una figura come Iachini, senza però dimenticare quanto fatto dal suo predecessore:  "Conosco molto bene Iachini per quanto fatto qui a Brescia e devo dire che la sua esperienza sarà fondamentale per l'intero gruppo, oltre che per la crescita di Andrea. La sua guida credo possa essere quanto di meglio un ragazzo per quelli che possono essere gli insegnamenti e le stesse esperienze di vita da trasmettere. E' giusto però dare grandi meriti anche a Gattuso per quanto fatto per Belotti. Insieme a quella del direttore Perinetti, la sua determinazione è stata fondamentale per il suo approdo al Palermo, con la fiducia trasmessa al ragazzo che lo ha aiutato nel suo inserimento nel nuovo gruppo. L'ex tecnico rosanero lo ha sempre spronato paragonandolo per capacità realizzativa mostrata negli allenamenti a Shevchenko, da sempre un idolo per Belotti. Questo aspetto ha trasmesso tanta energia positiva al ragazzo, consapevole che prima o poi il suo turno sarebbe arrivato".

SERIE A E ATALANTA - La rete realizzata contro il Brescia ha inevitabilmente fatto accendere le luci dei riflettori su Belotti, con diverse squadre della massima serie che tornano a guardare con interesse alle sue prestazione dopo i sondaggi avvenuti nell'ultimo mercato estivo. Lancini parla di quanto avvenuto nell'ultima sessione e del possibile futuro del ragazzo: "E' vero nell'ultima finestra del mercato estivo c'erano stati dei sondaggi da parte di alcune squadre di Serie A, spaventate però dalle alte richieste dell'Albinoleffe. Il Palermo nella figura del presidente Zamparini ha dimostrato di credere più di tutte nelle potenzialità del ragazzo, con gli affari fatti nel passato dal patron con il club bergamasco (BiavaRaimondi, ndc) che hanno avuto anche il loro peso nella buona riuscita della trattativa. Se sogna L'Atalanta? I tifosi nerazzurri hanno da sempre un rapporto viscerale con la propria squadra e sicuramente giocare con la maglia della propria città farebbe piacere a qualsiasi calciatore. Andrea però ha in testa soltanto il Palermo con la voglia di ripagare la fiducia riposta in lui dalla società, per poter raggiungere l'obiettivo della promozione e magari poter dire la sua in serie A con la maglia rosanero".




Commenta con Facebook