• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia, Rossi: "Sono tornato a casa. D'accordo su tutto con Prandelli"

Italia, Rossi: "Sono tornato a casa. D'accordo su tutto con Prandelli"

L'attaccante della Fiorentina ritornera' ad indossare la maglia della Nazionale dopo due anni


Giuseppe Rossi (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

08/10/2013 14:15

ITALIA CONFERENZA STAMPA ROSSI / COVERCIANO (Firenze) - A suon di gol, Giuseppe Rossi si è riguadagnato un posto al sole nel calcio italiano. L'attaccante della Fiorentina, grazie alle brillanti prestazioni in maglia viola, torna a respirare l'aria di Coverciano: "Il mio percorso verso il pieno recupero sta continuando, ma sono felice di essere tornato in Nazionale. Sono felice di essere tornato a casa. Spero che questo sia un nuovo punto di partenza - ha dichiarato 'Pepito' in conferenza stampa - Con Prandelli abbiamo parlato della mia forma fisica e siamo d'accordo su tutto. Non so se sarò titolare, deciderà il mister. Sono felice di essere qui, sopratutto dopo un lungo stop".

INFORTUNIO - "Contro il Parma ho avuto un piccolo problema. Volevo tornare subito in campo con la Lazio, anche se non ero al 100 per cento (leggi qui le dichiarazioni del procuratore di Rossi). Adesso sono in Nazionale e sono felice di esserci".

TOTTI - "Totti al Mondiale? Non ne abbiamo parlato nello spogliatoio. Francesco è un grande del calcio italiano. Se ne parlerà più avanti. Adesso però dobbiamo pensare solo ai prossimi impegni".

BALOTELLI - "In coppia con Balotelli? Le sue caratteristiche di grande calciatore sono note a tutti, ma io penso di poter giocare con tutti gli attaccanti che ci sono in rosa. Ci sarà sicuramente la possibilità di fare bene insieme".

MONDIALE - "Per me non è questo il momento di pensare al Mondiale. Spero di arrivare in quel periodo dell'anno in una buona condizione, ma oggi il mio obiettivo è quello di fare bene negli allenamenti con la Nazionale e con la Fiorentina".

SERIE A - "La Serie A è un campionato che sta crescendo e che sta diventando sempre più difficile. Ancora è presto per dire di aver raggiunto la Premier League o la Bundesliga, ma stiamo migliorando. Le tre in testa alla classifica? E' troppo presto ancora per dare dei giudizi definitivi".

FIORENTINA - "Non vuole essere una scusa, però abbiamo avuto diversi problemi con gli infortuni. Ci sono stati degli errori, ma possono capitare. Adesso stiamo crescendo. La pressione? Sono bravi i compagni e il mister a farmi rimanere tranquillo. In questo modo penso solo al lavoro che devo fare giorno per giorno".




Commenta con Facebook