• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Abete: "Occorre riflessione su discriminazione territoriale"

Milan, Abete: "Occorre riflessione su discriminazione territoriale"

Il presidente della Figc chiamato in causa da Galliani interviene sulla questione


Giancarlo Abete (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

08/10/2013 14:11

MILAN ABETE DISCRIMINAZIONE TERRITORIALE / ROMA - Salutata con favore da tutti, la normativa Uefa sulla discriminazione razziale fa ora discutere: la squalifica dello stadio del Milan e la rigida applicazione italiana è al centro del dibattito. Ne parla, chiamato in causa da Galliani, anche il presidente della Figc Giancarlo Abete, a margine della Giunta Coni: "Credo sia utile una riflessione sulle modalità applicative  - le parole del numero uno della Federcalcio in merito alla discriminazione territoriale -, mi sembra fisiologico. È evidente che in base alle situazione che avvengono occorre riflettere sulle applicazioni. Ho parlato con Galliani e Beretta: ci muoviamo all'interno di un squadro normativo internazionale, con diverse modalità di contrasto per situazioni di discriminazioni. Voglio però far notare che la discriminazione territoriale nel codice italiano è presente da molto tempo: è cambiata la gradualità delle norme. Fare delle modifiche? C'è il Consiglio Federale per questo, anche se l'indirizzo strategico è stato deciso da tutte le componenti". 




Commenta con Facebook