• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Roma-Napoli, De Laurentiis: "Soluzione migliore. In Lega subito un 'biscotto"

Roma-Napoli, De Laurentiis: "Soluzione migliore. In Lega subito un 'biscotto"

Il presidente dei partenopei parla della scontro al vertice in programma il 18 ottobre


De Laurentiis (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

07/10/2013 14:32

ROMA NAPOLI DE LAURENTIIS LEGA / MILANO - La decisione migliore per una partita importante, ma non decisiva: Aurelio De Laurentiis commenta l'anticipo a venerdì 18 dicembre di Roma-Napoli. Il patron azzurro in alcune dichiarazioni rilasciate a margine dell'assemblea di Lega afferma: "Roma-Napoli? Inutile guardare chi ci perde di più. È la decisione meno pesante perché se avessimo invertito i campi, nel girone di ritorno avremmo avuto tre trasferte consecutive. Sarà la sfida delle sfide, si affronteranno due squadre importanti con allenatori stranieri che hanno fatto molto bene. Non penso che in caso di vittoria avremo fatto il miglior inizio di campionato della storia del Napoli. Totti e Higuain protagonisti? Ce ne potranno essere tanti. Pandev ha fatto bene e attenzione a Mertens".

RUDI GARCIA -  "Sta valorizzando la rosa a disposizione, cosa che non è successa prima con problemi con alcuni calciatori, De Rossi su tutti. La Roma ha buoni calciatori e poi c'è Totti".

BENITEZ VS MAZZARRI - "Benitez lavora in Europa da anni, Mazzarri c'è arrivato con il Napoli ma è un bravo alleantore. Lo ringrazio per quanto fatto. Benitez si è adattato bene e fa giocare tutti gli uomini a sua disposizione". 

LEGA - "Il problema è che i presidenti mandano avvocati e dg che non prendono decisioni. Agnelli viene e parliamo il linguaggio delle imprese. Sui diritti all'estero abbiamo subito un biscotto: nella Lega non c'è cultura d'impresa". 




Commenta con Facebook