• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-FIORENTINA

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-FIORENTINA

La Lazio non trova il successo nonostante le prestazioni di Hernanes, Cana e Candreva. Gonzalo Rodriguez in evidenza per la Fiorentina, deludono Rossi e Aquilani


Rossi (Getty Images)
Leonardo Molinelli

06/10/2013 23:09

PAGELLE E TABELLINO LAZIO-FIORENTINA / ROMA – La Lazio non riesce a segnare e non va oltre lo 0-0 interno contro la Fiorentina di Montella. Tra i biancocelesti convincono Hernanes, Candreva, Cana e Biglia mentre deludono Anderson e Perea. I toscani si affidano a un Rodriguez enorme e ringraziano un Neto molto sicuro. Troppo solo Rossi e svogliato Aquilani.

LAZIO

Marchetti 6,5 – Quasi mai impegnato. Ma quando lo chiamano in causa lui c’è sempre.

Cavanda 6 – Contiene bene gli avversari sulla destra e non soffre neanche Vargas nella ripresa. 

Ciani 6,5 – Solido e imponente. Guida la difesa e si propone pure in avanti, anche se senza fortuna.

Cana 6,5 – Ottima prova al centro della difesa per il giocatore albanese. Dà sicurezza a Ciani e non soffre mai Rossi.

Lulic 6,5 – Soffre un po’ Cuadrado, dalla sua parte. Ma è anche bravissimo a spingere e mettere in mezzo palloni molto pericolosi.

Onazi 6,5 – Buona prova la sua. Tanta corsa, grinta e un sacco di palloni recuperati per i compagni. Dal 83’ Gonzalez sv

Biglia 6,5 – Cerniera di metà campo con Onazi, dà ordine e sicurezza ai compagni. Davanti e dietro.

Candreva 6,5 – La sua marcia verso Brasile 2014 prosegue in maniera spedita e senza incertezze.

Hernanes 6,5 – Il Profeta ci prova in tutti i modi a battere Neto e regalare la vittoria alla sua Lazio: punizioni, percussioni e tiro, assist. Non ci riesce, ma l’impegno è notevole. Dal 87’ Ederson sv.

Anderson 5,5 – Forse il più in ombra nel centrocampo biancoceleste che nel primo tempo contrasta e mette in difficoltà la Viola. Fa spazio a Floccari quando Petkovic prova a vincerla. Dal 59’ Floccari 6 – Cerca il gol con insistenza, ma l’unica volta che trova la porta Neto c’è. 

Perea 5 – Sbaglia un gol clamoroso all’11’ dopo aver rubato palla a Pizarro. Poi si vede poco.

All. Petkovic 6,5 – La sua Lazio tiene in mano il pallino del gioco per tutta la partita, e contro la Fiorentina non è mai facile, però non riesce a segnare. Lui ci prova inserendo Floccari, ma questo pari potrebbe costare caro in futuro.  

 

FIORENTINA

Neto 6 – Stranamente sicuro e reattivo quando chiamato in causa. Lenta risalita.

Tomovic 6,5 – Fa bene il suo ruolo di terzino-centrale ed è tra i più sicuri del pacchetto arretrato viola.   

Rodriguez 7 – Ancora una prova da leader assoluto per l’argentino. Difende, contrasta e imposta: fenomeno.

Savic 6 – Qualche incertezza nel primo tempo. Poi una ripresa col coltello tra i denti e senza sbavature.

Pasqual 6 – Rientra dopo l’infortunio e si difende bene. Tiene bene il campo. 

Aquilani 5,5 – Svogliato e poco presente, non riesce mai a trovare la giocata decisiva alla fine quasi sparisce.

Pizarro 6 – Non è il suo momento migliore. Dopo appena dieci minuti perde il solito pallone davanti alla difesa che manda in porta Perea. Fa il suo solito lavoro, ma il gioco viola è meno fluido del solito e alla fine Montella lo toglie per evitare l’ammonizione che lo terrebbe fuori contro la Juve dopo la sosta. Dal 73’ Matos 6 - Tanto impegno per il piccolo brasiliano.

Ambrosini 6 – Un po’ affaticato dopo l’Europa League, ma da vero lottatore non molla e aiuta la squadra a portare a casa un pari prezioso.

Cuadrado 6 – È uno degli uomini più temuti dagli 'Aquilotti' di Petkovic. Regala qualche accelerazione delle sue e tenta di creare occasioni per se e per i compagni. Ma ha poca fortuna. Dal 83’ Iakovenko sv

Borja Valero 6 – Meno appariscente che in altre partite, lo spagnolo comunque riesce ad essere prezioso per la squadra con il suo palleggio.

Rossi 5 – In dubbio fino all’ultimo dopo l’infortunio contro il Parma, viene schierato per la totale assenza di punte ma non riesce mai a incidere. Troppo isolato, non può festeggiare col gol il ritorno in Nazionale. Dal 62’ Vargas 5,5 – Stavolta a 'El Loco' non riesce il miracolo come contro il Parma. 

All. Montella 6 – Tra partite e infortuni la sua Fiorentina è stanca e un po’ in difficoltà. Mette da parte il gioco scintillante dell’anno scorso ma infonde ai suoi la giusta grinta per portare a casa un risultato molto importante.

 

Arbitro: Daniele Orsato 6,5 – Niente di clamoroso da registrare. Distribuisce diversi cartellini gialli, tutti giusti, e vede in occasione del “fallo di mano” di Tomovic contestato dalla Lazio.

 

TABELLINO

LAZIO-FIORENTINA 0-0

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Cavanda, Ciani, Cana, Lulic; Onazi (dal 83’ Gonzalez), Biglia; Candreva, Hernanes (dal 87’ Ederson), Anderson (59’ Floccari); Perea. All. Petkovic.

Fiorentina (4-3-2-1): Neto; Tomovic, Rodriguez, Savic, Pasqual; Aquilani, Pizarro (dal 73’ Matos), Ambrosini; Cuadrado (dal 83’ Iakovenko), Borja Valero; Rossi (dal 62’ Vargas). All. Montella.

Arbitro: Orsato di Schio.

Ammoniti: 31’ Perea (L), 34’ Ambrosini (F), 42’ Tomovic (F), 47’ Ciani (L), 52’ Rossi (F), 60’ Cana (L), 64’ Hernanes (L), 90’+4 Pasqual (F).

 




Commenta con Facebook