• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Juventus-Milan, Allegri: "C'e' tempo per rimontare. Quello di Mexes non e' un pugno

Juventus-Milan, Allegri: "C'e' tempo per rimontare. Quello di Mexes non e' un pugno"

L'allenatore rossonero ha commentato la sconfitta nel posticipo


Allegri (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

06/10/2013 22:55

JUVENTUS MILAN ALLEGRI / TORINO - Al termine del match contro la Juventus l'allenatore del Milan Allegri ha parlato a 'Sky Sport': "In questo momento è impossibile parlare di obiettivi. Dobbiamo recuperare tutti i giocatori e risalire in classifica, anche se ci vorrà tempo. Credo che sia stata una buona partita per entrambe le squadre, purtroppo abbiamo pagato caramente alcune circostanze. Mexes? Non ha dato un pugno, era un contrasto in marcatura. E' sulla schiena, di questi falli ce ne sono mille in mezzo all'area, credo che non abbia nemmeno toccato la faccia. Forse era più clamorosa la trattenuta". Poi Allegri ha parlato degli assenti: "Oltre a Kakà abbiamo fuori Balotelli, El Shaarawy e tanti altri. Alla ripresa rientreranno i difensri, difficilmente gli attaccanti a parte Birsa. Stasera siamo stati duramente puniti. E' normale quando giochi contro grandi squadre. A livello difensivo abbiamo concesso poco, a parte qualche tiro da fuori area. Il campionato e' lungo, c'è tempo per rimontareMatri ha lavorato tanto. Non è in un buon momento ma sicuramente migliorerà. Pirlo? Me lo chiedete da 4 anni... E' un campione, ha tirato due punizioni magistrali. E' andato via dal Milan per diversi motivi, non perchè era scarso. E' normale che quando prendi 13 gol in 7 partite c'è qualcosa he non va. abbiamo 8 punti, se riusciremo a risalire vedremo dove saremo".




Commenta con Facebook