• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI BOLOGNA-VERONA

PAGELLE E TABELLINO DI BOLOGNA-VERONA

Un grande Iturbe regala i 3 punti al Verona. Padroni di casa ammutoliti


Juan Manuel Iturbe (Getty Images)
Simone Bennici

06/10/2013 17:49

PAGELLE E TABELLINO BOLOGNA-VERONA / BOLOGNA (Italia) - Il match, cominciato con 20' di ritardo rispetto agli altri campi, evidenzia la superiorità clivense, che porta a casa la partita grazie ai goal di Cacciotore, Iturbe, Toni e Jorginho. In un Bologna disastroso l'unico che non molla è Cristaldo.


BOLOGNA

Curci 5 - Dopo i 5 presi dalla Roma ne prende 4 dal Verona senza poterci fare nulla.

Garics 5 - Spinge poco e quando lo fa gli riesce anche male. Un giocatore che non assomiglia neanche minimamente a quello dello scorso anno.

Antonsson 4,5 - Un'altra partita insufficiente per il difensore che non può nulla contro un Toni così in forma.

Sorensen 4,5 - Il suo ritorno dal 1' minuto di gioco coincide con una prestazione non degna delle sue capacità, come il suo compagno di reparto.

Morleo 4,5 - Errore tattico sul primo goal del Verona dove si fa sorprendere alle spalle come un dilettante dall'inserimento di Cacciatore.

Della Rocca 5 - Si presenta bene scaldando subito le mani di Rafael con una conclusione molta pericolosa dal limite, ma per il resto la sua presenza in campo non si nota fino al momento della sostituzione. (dal 45' Laxalt 6 - Il suo ingresso è di quelli vivaci, conclude molto in porta e non si risparmia mai. Bisogna sicuramente ripartire da lui.)

Perez 4,5 - La prestazione dell'uruguaiano è lo specchio della sua squadra, sempre distratta e quasi per niente incisiva. Si becca inoltre un giallo inutile per fallo a metà campo su Romulo. (dal 68' Acquafresca 5 - Passeggia per il campio senza incidere in fase offensiva).

Kone 5 - Anche lui oggi gioca una partita sottotono condizionata anche dal giallo preso in avvio di partita.

Diamanti 6 - Il rigore sembra svegliare il giocatore che prova in tutti i modi a servire assist ai proprio compagni, senza però riuscire a trovare quello adatto per metterla in porta.

Bianchi 4 - Macchinoso nella corsa e sempre fuori dal gioco, è evidente il suo ritardo di forma. (dal 38' Moscardelli 6 - Insieme a Laxalt e Cristaldo è uno dei pochi a crederci davvero. Pioli lo butta nella mischia al posto di uno spento Bianchi e lui si guadagna un calcio di rigore che riapre, per poco, la partita.) 

Cristaldo 6 - Conclude molte volte in porta inpensierendo Rafael, sicuramente il migliore della sua squadra e quello più costante.

All. Pioli  4,5 - Non riesce a dare la scossa ad una squadra distrutta nel morale e nel fisico. A questo punto lo spettro della retrocessione incomincia a farsi pericoloso nelle menti dei giocatori.


VERONA

Rafael 6,5 - Attento in tutti e 90 i minuti di gioco, risponde a tono ad ogni conclusione che gli arriva. Non può nulla sul rigore di Diamanti.

Cacciatore 7 - Secondo goal dall'inizio del campionato per questo ragazzo che con un diagonale sinistro insacca alle spalle di un incolpevole Curci. Oltre alla rete messa a segno ottima la sua prestazione anche in fase difensiva.

Gonzalez 5,5 - Partita pulita fino a che non decide di stendere Moscardelli in area di rigore e ragalare a Diamanti il goal del 2 a 1. 

Maietta 6 - Buona presenza in difesa per lui, costretto poi a lasciare il campo per infortunio (dal 82' Marques sv).

Agostini 6 - Disciplinato e mai fuori tempo, sufficienza guadagnata.

Donati 6 - Bravo in fase di interdizione e bene in cabina di regia, Mandorlini si affida a tutta la sua esperienza e viene ripagato ampiamente.

Jorginho 7 - Qualità immense, che messe a servizio di una squadra così possono davvero portare ad ottimi risultati proprio come oggi. Un goal più facile non poteva segnarlo.

Romulo 6,5 - Un giocatore diverso da quello visto a Firenze: corsa, dribling, forza fisica e soprattutto continuità di risultati. Ennesima prestazione di livello per il brasiliano che avrebbe meritato il goal.

Gomez 6,5 - Non segnerà come nelle precedenti stagioni ma tanto costrutto nel modo di stare in campo. Duetto perfetto con Iturbe che porta al goal di Toni (dal 83' Hallfredsson sv).

Toni 7,5 - Sta rivivendo una seconda giovinezza in quel di Verona, dove con Iturbe e Gomez forma un trio meraviglioso. Di testa va su ogni pallone e al primo servizio utile dimostra le sue qualità in mezzo all’area.

Iturbe 8 - Migliore in campo per distacco. Se vieni soprannominato "El Messi Guaranì" a soli vent'anni non è di certo un caso e la prestazione di oggi, un goal ed un assist, ne sono la prova vivente. (dal 68' Martinho 6 - Tanta corsa e voglia di fare per il brasiliano che non si risparmia mai.)

All. Mandorlini 7 - Onore al mister che con semplici assetti tattici ed equilibro tra i reparti è riuscito a portare la squadra in zona Europa League, con ben 13 punti in 7 gare. In quel di Verona grazie a lui si comincia a sognare in grande.

Arbitro Valeri 6 - Partite semplice grazie anche alla correttezza dei giocatori in campo

  

TABELLINO

BOLOGNA-HELLAS VERONA 1-4

Bologna (4-3-1-2): Curci; Garics, Antonsson, Sorensen, Cech; Della Rocca (45' Laxalt), Perez (68' Acquafresca), Kone; Diamanti; Bianchi (38' Moscardelli), Cristaldo. All. Pioli.

Napoli (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Gonzalez, Maietta (82' Marques), Agostini; Hallfredsson, Jorginho, Romulo; Gomez (83 Hallfredsson), Toni, Iturbe (68' Martinho). All. Mandorlini.

Arbitro: Paolo Valeri 6

Marcatori: 22' Cacciatore (H), 29' Iturbe (H), 52' Diamanti (B), 56' Toni (H), 90+3' Jorginho (H)

Ammoniti: 6' Kone (B), 44' Perez (B), 52' Gonzalez (H), 75' Donati (H)

Espulsi: -




Commenta con Facebook