• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Roma, la carica di Guarin: "Sara' un bell'esame, Mazzarri sa tirarci fuori il meg

Inter-Roma, la carica di Guarin: "Sara' un bell'esame, Mazzarri sa tirarci fuori il meglio"

Il centrocampista colombiano parla della super sfida di domani sera


Fredy Guarin (Getty Images)
Marco Di Federico

04/10/2013 07:35

INTER ROMA MAZZARRI FIORENTINA GUARIN / MILANO - Inter e Roma sono senza dubbio le due grandi rivelazioni di questa prima parte di stagione. I giallorossi guidano addirittura a punteggio pieno, mentre Mazzarri ha restituito un'anima ai nerazzurri dopo la tremenda stagione scorsa: Fredy Guarin lancia il guanto di sfida alla capolista. "Loro stanno facendo benissimo e nessuno si aspettava questa partenza. Sarà una gara che ci darà tanta forza. Come avvenuto contro la Fiorentina, un'altra diretta concorrente che gioca un buon calcio. - le parole del colombiano a 'La Gazzetta dello Sport' - Nei giallorossi ci sono tanti campioni, sarà un bell'esame. Non fare le Coppe è un vantaggio, soprattutto perché hai molto più tempo per lavorare su ogni dettaglio invece che viaggiare. Della Roma mi preoccupano soprattutto Gervinho e Florenzi. L'azzurro mi piace tantissimo, è bravo bravo. E ci ha già segnato due gol...".

FIORENTINA - "Non è facile gestire certe situazioni quando hai la testa 'calda'. In quel momento non ero sereno perché non ero soddisfatto della mia prestazione. Non mi piace fare percentuali, ma sono il primo ad essere critico con me stesso. E so che c'è ancora tanto da fare. Ai tifosi voglio solo ricordare che, ai tempi del Porto, per venire all'Inter dissi di no alla Juventus".

GOL - "Il mio ultimo gol risale al 21 febbraio contro il Cluj, mi manca tanto, anche perché ne ho sempre segnati in carriera. Ma la mia storia dice che quando ne faccio una poi ne arrivano subito altre. Tatticamente sono molto cresciuto e questa è la cosa che mi dà più soddisfazione. Ora sto anche giocando più indietro rispetto alla scorsa stagione in cui facevo il trequartista e qualche volta anche la seconda punta". 

MAZZARRI - "Mi ha colpito la carica agonistica che sa trasmetterci in ogni allenamento e in ogni partita. sa davvero tirarti fuori il meglio. A volte ci si dimentica che questa è una squadra giovane, che ha bisogno di lavorare tanto e di curare anche aspetti che sembrano scontati. Mazzarri è più puntiglioso con ognuno di noi. Sappiamo che dobbiamo fare determinati movimenti in entrambe le fasi e se uno sbaglia rischia di bloccarsi l'ingranaggio".

THOHIR - "Non ci penso e non chiedo nemmeno informazioni ai dirigenti. Come sempre, Moratti sceglierà il meglio per l'Inter" 




Commenta con Facebook