• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Euroavversari, Speciale Champions League: Galatasaray, la nuova sfida di Mancini

Euroavversari, Speciale Champions League: Galatasaray, la nuova sfida di Mancini

Ecco tutto cio' che c'e' da sapere sugli avversari della Juventus nella massima manifestazione continentale


Roberto Mancini tiene lezione alla squadra (Getty Images)
Hervé Sacchi

02/10/2013 12:03

EUROAVVERSARI SPECIALE CHAMPIONS LEAGUE JUVENTUS GALATASARAY PRESENTAZIONE / TORINO - Più dubbi che certezze. Questo Galatasaray riserva non poche insidie, anche se i risultati dicono altro. I giallorossi di Turchia non vincono dalla prima partita del campionato contro il Gaziantespor, anche se avrebbero tranquillamente potuto interrompere la striscia di pareggi nel derby contro il Besiktas, sospeso per la nota invasione di campo dei tifosi bianconeri. Più civili - non c'è paragone - quelli della Juventus che, stasera, inciteranno la propria squadra alla ricerca della prima vittoria in questa edizione della Champions League. La missione europea alla quale è chiamato Conte riparte dalle mura casalinghe, in attesa di quel doppio incontro col Real Madrid che definirà, in un modo o nell'altro, le capacità di perseguire il successo continentale. 

PUNTI DI FORZA - Il carattere di una squadra lo si misura in momenti come questo. Il cambio dell'allenatore può dare una sferzata. Mancini ha avuto poco tempo a disposizione, ma da uomo di calcio prova a mettere qualche toppa dove è possibile. Un lavoro capace di rompere alcune certezze di Antonio Conte, ritrovatosi a preparare una gara con pochi punti di riferimento. Uno dei pochi sicuri, risponde al nome di Didier Drogba.

PUNTI DEBOLI - Roberto Mancini, alias 'Mister X' all'epoca della prima annata di Inter contraddistinta da 12 pareggi nelle prime 15 gare di campionato, si ritrova alla guida di una squadra che è sulla buona strada di quel record: quattro pareggi nelle ultime quattro gare di campionato, conteggio che esclude la gara sospesa contro il Besiktas. Nonostante due illustri interpreti offensivi come Drogba e Yilmaz, il Galatasaray non riesce più a garantire un numero adeguato di palle-gol ai suoi attaccanti. Cosa questa che ha contraddistinto la passata stagione. Muslera, ex portiere della Lazio, resta un punto interrogativo.  

CONFRONTI DIRETTI - Juventus e Galatasaray si sono incontrate due volte ai gironi di Champions League (al girone intermedio nella stagione 1998-99 e in quello eliminatorio nell'annata 2003-04). I precedenti, a Torino, restano positivi: un pareggio (2-2, Inzaghi e Birindelli in rete) e una vittoria (2-1 firmato Del Piero e Ferrara per i bianconeri). I precedenti del Galatasaray in Italia incoraggiano la Juventus: i turchi non hanno mai vinto negli altri otto incontri disputati. Solo tre pareggi e cinque sconfitte nelle coppe europee.

FORMAZIONE - Da sciogliere la questione legata a Sneijder. Il giocatore è stato dato per assente, ma ieri ha svolto la seduta di rifinitura allo Juventus Stadium. Non dovrebbe, comunque, essere rischiato, quanto meno dal primo minuto. Mancini, dunque, potrebbe optare per un 4-4-2 che garantisce maggiore copertura. Amraban potrebbe essere inserito tra i titolari, in qualità di esterno sinistro, costringendo Baytar ad allargarsi sulla corsia opposta.
GALATASARAY (4-4-2): Muslera; Sarioglu, Nounkeu, Kaya, Balta; Baytar, Inan, Felipe Melo, Amraban; Yilmaz, Drogba.

UOMINI MERCATO - Il tormentone Yilmaz-Lazio è nuovamente in pausa, anche se non è escluso che nelle prossime sessioni di mercato possa ritornare in auge. Attenzione anche alla posizione di Drogba, in scadenza di contratto al prossimo giugno. Sul contratto dell'ivoriano c'è apposta una clausola d'opzione per rinnovare l'attuale vincolo di un altro anno. Al prossimo giugno termineranno anche i contratti dello spagnolo Riera, del terzino Sarioglu, del mediano Gülselam e dei portieri Iscan, Ercetin e Ceylan.




Commenta con Facebook