• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Parma > Fiorentina-Parma, Donadoni: "Abbiamo avuto paura di vincere. Cassano puo' ancora fare megli

Fiorentina-Parma, Donadoni: "Abbiamo avuto paura di vincere. Cassano puo' ancora fare meglio"

Il tecnico degli emiliani commenta il 2-2 ottenuto in casa dei viola


Roberto Donadoni (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

30/09/2013 22:53

FIORENTINA PARMA DONADONI CASSANO/ ROMA - Soddisfatto a metà Roberto Donadoni al termine di Fiorentina-Parma: il tecnico degli emiliani è felice per il pareggio ottenuto in extremis ma è comunque consapevole che i suoi avrebbero potuto chiudere la partita prima di subire il ritorno dei viola.

PAURA DI VINCERE - "Sarebbe stata una sconfitta ingiusta, siamo stati premiati alla fine ma rimane l'amarezza di aver fatto una buona partita e non aver sfruttato le occasioni per chiudere il match - ha dichiarato Donadoni ai microfoni di 'Sky Sport' - Ad un certo momento c'è stata paura di vincere, è l'ultimo salto che ci manca per portare a casa risultati che si meritano".

DIMENSIONE - "La nostra dimensione ce la costruiamo giornata dopo giornata. Il gruppo nelle ultime settimane sta crescendo dal punto di vista psicologico, trovando compattezza nello spogliatoio che fa la differenza. Siamo consapevoli dei nostri mezzi".

CASSANO - "Sono estremamente soddisfatto di Cassano ma credo che gli manchi ancora qualcosa perché sono convinto che può dare ancora di più. Questa sera ha fatto un lavoro enorme, i compagni lo stanno aiutando e la sua crescita va di pari passo con quella della squadra. Lui non può essere il finalizzatore ma con la sua qualità può fare la differenza".

ALTERNATIVE - "Mercoledì contro l'Atalanta ho dovuto cambiare cinque giocatori, rischiando di passare per pazzo. Questa squadra ha un buon gruppo con tante alternative. Sono contento per Palladino e Okaka".

CATTIVERIA - "Dovevamo avere più presenza e voglia di andare a fare gol. Il 2-1 della Fiorentina è stato un tiro deviato da Lucarelli che poi è arrivato a Vargas. Ci sono dei momenti che vanno affrontati con la giusta cattiveria agonistica. 

FORTUNA - "Le partite durano oltre il novantesimo, ci è capitato di perderle nel finale oggi abbiamo avuto un pizzico di buona sorte ma se non te la sai cercare nessuno ti regala nulla".

 




Commenta con Facebook