• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma-Bologna, Garcia: "Napoli e Juventus superiori? Vedremo negli scontri diretti"

Roma-Bologna, Garcia: "Napoli e Juventus superiori? Vedremo negli scontri diretti"

Il tecnico francese analizza la goleada inflitta agli emiliani


Rudi Garcia (Getty Images)

29/09/2013 23:03

ROMA BOLOGNA GARCIA/ ROMA - Con il 5-0 inflitto al Bologna, la Roma ha infilato la sesta vittoria consecutiva nelle prime sei giornate di campionato mantenendo il primato solitario in classifica. Dietro l'esaltante avvio dei giallorossi, c'è il grande lavoro svolto in estate da Rudi Garcia, tecnico francese arrivato in Italia per rigenerare una squadra reduce da due stagioni deludenti.

PERFEZIONE - "Non esiste la squadra perfetta nel calcio, c'è sempre qualcosa da migliorare - ha dichiarato Garcia ai microfoni di 'Sky Sport' - Il merito è dei giocatori, che hanno messo in campo gioia, entusiasmo e semplicità. Abbiamo talenti e questa sera si è visto".

OBIETTIVI - "Non cambio il mio punto di vista: l'obiettivo è tornare in Europa, e può essere di fare uno sprint finale con le squadre favorite, come Napoli e Juventus. Se sono nettamente superiori? Lo vedremo negli scontri diretti, ma due punti di distanza non sono niente".

GERVINHO - "E' un ragazzo che ha bisogno di fiducia. Le occasioni da gol che gli capitano non ci sarebbero se non fosse lui a crearle. Può sbagliare, ma preferisco un calciatore che sappia costruire tante occasioni da gol. Può fare ancora di più, adesso ha più esperienza rispetto a quando lo allenavo al Lilla. Si trova bene con la squadra, è più facile per lui giocare con questi grandi giocatori".

IMPEGNI - "Era una settimana a tre gare e abbiamo fatto bene. E' sempre difficile giocare così tanto, ma fisicamente mi sembra che stiamo bene, anche se sappiamo tutti che quando vinciamo è ancor più facile recuperare sotto questo aspetto".

TOTTI - "Francesco è un grandissimo giocatore, deve toccare molto il pallone e venire incontro, perciò abbiamo altri due attaccanti che salgono e rientrano dalle fasce, come Gervinho e Florenzi".

I GIOVANI - "Spero che i giovani, come Caprari e Ricci, possano aiutare la squadra in futuro".

 

M.T.




Commenta con Facebook