• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Cagliari-Inter, Mazzarri: "Grande partita. Montella non sa quello che dice"

Cagliari-Inter, Mazzarri: "Grande partita. Montella non sa quello che dice"

Il tecnico nerazzurro commenta il pareggio contro i rossoblu


Mazzarri (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

29/09/2013 17:24

CAGLIARI INTER MAZZARRI / TRIESTE - Non può essere contento Walter Mazzarri dopo il pareggio contro il Cagliari: il tecnico nerazzurro parla ai microfoni di 'Sky' della partita di Trieste. "I ragazzi sono partiti oltre le aspettative. Il campo ha frenato la nostra manovra, meritavamo di passare in vantaggio: abbiamo fatto tanto gioco, ma raccolto poco. Si è giocato bene, oggi il portiere loro ha parato tutto e poi siamo stati un po' leziosi e un po' precisi sotto porta. I ragazzi hanno fatto una grandissima partita.

MONTELLA - "Forse era nervoso e non ha sentito quello che ho detto: ho detto la Fiorentina è una candidata allo scudetto. Non sa quello che dice: l'Inter è al terzo posto della classifica degli ingaggi e ha iniziato un processo inverso rispetto a squadre che non hanno vinto nulla e provano a salire in classifica aumentando gli ingaggi. Evidentemente non vuole guardare in casa sua, ma in casa di altri".

SCUDETTO - "Non ci sono le basi. La squadra ha giocato bene ed è quello che conta: se avremo continuità di risultati e di giochi, tra un po' di partite parleremo di obiettivi". 

KOVACIC - "Guarin e Kovacic si esprimono meglio a destra, per questo si sono alternati molto. Ho tutti destri e probabilmente tutti potrebbero far meglio a destra. Palacio? Sotto porta deve esserci l'abitudine a metterla dentro.  I giovani come Belfodil fanno un po' più di fatica"




Commenta con Facebook