• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Torino-Juventus, Conte: "Fatichiamo? Le statistiche dicono altro"

Torino-Juventus, Conte: "Fatichiamo? Le statistiche dicono altro"

Il tecnico bianconero parla alla vigilia del derby della Mole


Conte (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

28/09/2013 09:34

JUVENTUS TORINO CONFERENZA CONTE DIRETTA / TORINO - Un derby da vincere per riprendersi la vetta: la Juventus affronta il Torino nell'anticipo delle 12.30 della sesta giornata di Serie A. Alla vigilia della stracittadina Antonio Conte parla in conferenza stampa: Calciomercato.it seguirà per voi le dichiarazioni del tecnico bianconero.

TORINO - "Ho grande rispetto del Torino perché è una buona squadra con buoni calciatori. Poi è un derby che è una partita a parte. Non dimenticherò mai l'anno in cui vincemmo lo scudetto, i granata retrocessore eppure vinsero i due derby. È una gara a sé, ci vuole concentrazione, cattiveria agonistica, rabbia: in queste partite conta più la voglia che l'organizzazione e la qualità".

FATICA JUVENTUS - "Le statistiche non parlano di una Juventus così disastrosa: dobbiamo cercare di migliorare alcune cose e per farlo occorre soffermarsi sulle cose che non vanno, tralasciando gli aspetti positivi. Come dicevo piano dopo le prime tre partite, ora dico piano a parlare di Juventus che fa fatica. Nel campionato italiano quest'anno faremo fatica perché chi ci affronta si snatura per limitare il nostro gioco, per non farci giocare e non la mettono sul piano del gioco".

ERRORI INDIVIDUALI - "Il fatto che abbiamo vinto per due anni in maniera anche netta ha portato delle certezze all'interno della rosa: la squadra è cresciuta, ma dopo due anni di vittorie si potrebbe pensare che alla fine comunque vinciamo la partita. Allora potrebbe esserci meno attenzione, ma da questo punto di vista sono sereno: ho bravi calciatori, ma soprattutto ottimi uomini quindi possono parlare dei problemi e trovare delle persone che ascoltano e che quando le cose non vanno sono i primi ad essere autocritici. Quest'anno se non saremo perfetti faremo fatica".

UOMO DECISIVO - "Punto sulla squadra: se gira il singolo si esalta, altrimenti i singoli avranno difficoltà".

TATTICA - "Non credo che il Torino verrà a giocarsi la partita a viso aperto: Ventura farà la sua strategia tattica e decide che atteggiamento avere, ma non sono proprio certo che vengano a giocare la partita apertamente". 

FORMAZIONE - "C'è ancora un allenamento faremo delle valutazioni. Prima della sosta faremo tre partite impegnative, fin qui siamo arrivati bene anche facendo delle rotazioni: cercheremo di ultimare quello che abbiamo pianificato. In testa ho la mia idea, ma voglio il riscontro dell'occhio per fare le scelte. Pirlo e Giovinco? Stiamo facendo delle rotazioni perché con sette partite in poco tempo bisogna pianificare. Vediamo, cerchiamo di arrivare a queste tre sfide nelle migliori condizioni possibili. Abbiamo fatto riposare dei giocatori che avevamo bisogno di allenarsi, ma non chiedetemi delle scelte perché non voglio dare vantaggi".

VUCINIC - "Ha avuto un problema al calcagno del piede, ora sta meglio, si è allenato: è a disposizione, vediamo che tipo di scelte farò per le prossime tre partite"




Commenta con Facebook