• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-CATANIA

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-CATANIA

Barrientos non basta, Ederson e Onazi rilanciano i biancocelesti


Ederson (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

25/09/2013 22:58

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-CATANIA/ ROMA – La Lazio torna alla vittoria battendo 3-1 il Catania. Tra i biancocelesti, chiamati a riscattarsi dopo la sconfitta nel derby contro la Roma, spiccano su tutte le prestazioni di Ederson e Onazi. Crisi nera invece per gli etnei, male soprattutto con Bellusci.

LAZIO

Marchetti 6 – Poco impegnato, fa buona guardia sugli sterili attacchi catanesi.

Cavanda 6 – Guadagna fiducia partita dopo partita: molto utile a Candreva la sua spinta sulla corsia destra.

Ciani 6,5 – Qualche minuto per regolare i meccanismi con Cana e poi tutto fila liscio fino al fischio finale.

Cana 5,5 – Parte male consegnando sui piedi di Barrientos il pallone del momentaneo pareggio del Catania. Finisce in crescendo.

Pereirinha 6 – Da esterno alto di destra viene schierato terzino sinistro: ruolo che ricopre con grande compostezza. Suo l’assist per il vantaggio di Ederson.

Onazi 7 – Il nigeriano fa del dinamismo la sua arma migliore: diga in mezzo al campo, fa espellere Bellusci con una progressione da rugbysta.

Ledesma 6 – Rispetto al derby di domenica scorsa ragiona di più scegliendo sempre la giocata semplice.

Candreva 6,5 – Spina nel fianco della retroguardia siciliana, tenta invano la via di un gol che meriterebbe.

Ederson 7 – Che è in serata si capisce dopo pochi minuti, quando sfrutta a dovere l’invito di Pereirinha e porta la Lazio in vantaggio. A tratti irresistibile palla al piede, induce al fallo diversi difensori etnei. Dal 76’ Hernanes  6,5 – Sigilla la partita con un sinistro chirurgico che batte Andujar in pieno recupero.

Lulic 6,5 – Sulle fasce la Lazio funziona: quando riesce a sfondare al centro, l’esterno bosniaco deposita in fondo al sacco il pallone del 2-1.

Floccari 5,5 – Chiamato al duro compito di sostituire Klose, impegna un paio di volte Andujar ma incide poco in avanti. Dal 70’ Perea  6 – Esordio assoluto in Italia per l’attaccante colombiano che in uno scampolo di partita prova comunque a farsi vedere dalle parti Andujar.

All. Petkovic 6,5 – Dopo la sconfitta nel derby, ridisegna la Lazio con un 4-2-3-1 votato di più all’attacco e trova una buona risposta da parte dei suoi che, errore di Cana a parte, non rischiano quasi mai.

CATANIA

Andujar 5 – Prosegue l’avvio di stagione negativo del portiere argentino, insicuro sulla bordata di Candreva su punizione che permette a Ederson di sbloccare il risultato.

Alvarez 5,5 – Regge discretamente l’urto di Lulic ma manca il suo aiuto in fase propositiva.

Bellusci 4,5 – Con il suo fallo da dietro ai danni di Onazi che gli costa l’espulsione, rende ancora più difficile la vita ai compagni sotto di un gol e a corto di idee.

Biraghi 6 – Il prodotto del vivaio dell’Inter dimostra coraggio e voglia da vendere: futuro roseo davanti a lui.

Spolli 6 – E’ lui a tenere in piedi la ‘baracca’, correggendo gli errori di Bellusci e annullando praticamente la verve offensiva di Floccari.

Almiron 6 – Più ordinato rispetto al compagno di reparto Guarente, nel primo tempo cerca spesso di lanciare i compagni in verticale. Dall’84’ Tachtsidis sv

Guarente 5 – Poche idee e tanta confusione: un suo passaggio errato a centrocampo permette a Lulic di siglare la seconda rete laziale. Dal 58’ Boateng sv

Barrientos 6,5 – Annulla il gol iniziale di Ederson sfruttando al meglio l’errore grossolano di Cana. Rete a parte, è il più attivo del quartetto offensivo etneo.

Plasil 6 – Gioca alle spalle di Petkovic e all’occorrenza indietreggia per dare una mano ai compagni di centrocampo.

Monzon 5,5 – Spinge poco senza impensierire più di tanto la difesa laziale.

Petkovic 5 – Riferimento principale dell’attacco etneo, non ha abbastanza malizia per sorprendere i centrali biancocelesti. Dal 58’ Leto sv

All.: Maran 5  - Guai in vista per il tecnico che solo pochi mesi fa portava il Catania ad uno storico ottavo posto in campionato. Attacco sterile, mediana senza idee e difesa colabrodo: tutt’altra cosa la sua squadra rispetto a quella della scorsa stagione

Arbitro Irrati 5,5 – Giudica bene il fallo che costa a Bellusci il secondo giallo e la conseguente espulsione, dubbia invece la manata in area di Spolli a Ederson che poteva valere un penalty per i padroni di casa.

TABELLINO

LAZIO-CATANIA 3-1

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Cavanda, Ciani, Cana, Pereirinha; Onazi, Ledesma; Candreva (dal 90’ Gonzalez), Ederson (dal 76’ Hernanes), Lulic; Floccari (dal 70’ Perea). All.: Petkovic.

Catania (4-2-3-1): Andujar; Alvarez, Bellusci, Spolli, Biraghi; Almiron (dall’84’ Tachtsidis), Guarente (dal 58’ Boateng); Barrientos, Plasil, Monzon; Petkovic (dal 58’ Leto). All.: Maran.

Arbitro: Irrati

Marcatori: 4’ Ederson (L), 6’ Barrientos (C), 39’ Lulic (L), 94' Hernanes (L).
Ammoniti: 12’ Cana (L), 42’ Bellusci (C), 60’ Bellusci (C), 65’ Barrientos (C), 75’ Alvarez (C),
Espulso: 60’ Bellusci (C), 




Commenta con Facebook