• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Bologna-Milan, Allegri bacchetta Balotelli: "Ha sbagliato, deve crescere"

Bologna-Milan, Allegri bacchetta Balotelli: "Ha sbagliato, deve crescere"

L'allenatore rossonero torna a parlare anche della sconfitta contro il Napoli


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

24/09/2013 14:35

BOLOGNA MILAN ALLEGRI CONFERENZA STAMPA / MILANELLO - Alla vigilia di Bologna-Milan, il tecnico rossonero Massimiliano Allegri interviene in conferenza stampa, parlando anche inevitabilmente della partita persa col Napoli: "Domenica Balotelli ha fatto una buona partita perché la squadra ha giocato in funzione di Mario. Il miglior uomo in campo è stato Reina, ed è un controsenso dire che il Milan abbia giocato male se Reina è stato migliore in campo".

BALOTELLI - "Su Balotelli bisogna fare due considerazioni. Lui ha un atteggiamento sbagliato nei confronti degli arbitri perchè in una precedente riunione tra capitani e tecnici è stato chiesto maggior rispetto nei confronti degli ufficiali di gara. Lui ha sbagliato e infatti la società non ha fatto ricorso. Questo atteggiamento va quindi cambiato. Però domenica ha anche subito tanti falli. Gli arbitri dovrebbero tutelarlo perchè ad un altro giocatore tutti quei falli sarebbero stati fischiati. Mario potenzialmente è un campione e per essere campione bisogna avere un comportamento giusto perché quando gioca è visto anche da tanti bambini. Multa? Questa è una decisione che riguarda la società, io non mi espongo. Spero che quello che è successo domenica gli servirà da lezione".

DIFESA - "I gol subiti sono troppi, lo dice la matematica. Abbiamo preso quasi 2 gol a partita e quindi per vincere dovremmo farne sempre 3. Subiamo soprattutto sulle palle da fermo e dobbiamo stare più attenti in queste situazioni, come contro il Celtic. Con loro non abbiamo neanche rischiato di prenderne".

BOLOGNA - "Sarà una gara difficile e molto importante, ma non determinerà il nostro campionato. Dovremo proseguire sulla strada intrapresa con il Napoli e, soprattutto, correre tanto".

FORMAZIONE - "Viste le assenze ho solamente tre attaccanti e sto pensando se schierare Birsa dietro le punte o Niang largo. Uno dei due giocherà sicuramente, mentre a centrocampo devo scegliere tra Muntari e Nocerino".

MATRI - "Sta lavorando tanto e bene per la squadra. Ci permette di creare molti spazi in avanti e gli auguro di fare come Pazzini lo scorso anno a Bologna. Sarebbe molto importante per lui trovare il gol".

SAPONARA - "Non è stato convocato a causa di un problema al ginocchio che ha riportato ieri in allenamento. Domani si sottoporrà a degli accertamenti".

CONDIZIONE - "Abbiamo lavorato per la Champions ed abbiamo centrato l'obiettivo. Poi in campionato abbiamo avuto qualche difficoltà. Direi che siamo al 4% visto che abbiamo 4 punti. Le somme le tireremo alla fine, quando sapremo se gli obiettivi sono stati centrati oppure no. Quest'anno, comunque, sarà difficile perché molte squadre si sono rinforzate".

ABBIATI - "Preoccupato? Assolutamente no. Ho fiducia in lui, negli ultimi anni è sempre stato decisivo nei momenti più importanti".

CURVA CHIUSA - "E' un danno per noi. I tifosi ci sono sempre stati vicini, anche nei momenti peggiori, quindi non sarà facile giocare senza di loro".




Commenta con Facebook