• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Tassotti: "Balotelli? Bisogna essere piu' rispettosi con gli arbitri"

Milan, Tassotti: "Balotelli? Bisogna essere piu' rispettosi con gli arbitri"

Il vice di Allegri ha commentato l'episodio costato la squalifica all'attaccante


Mario Balotelli (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

23/09/2013 21:51

MILAN TASSOTTI BALOTELLI RISPETTO / MILANO - Nel corso di un'intervista a 'Milan Channel' il vice allenatore rossonero Mauro Tassotti ha commentato l'episodio del match con il Napoli costato la squalifica a Balotelli: "Analizzare con il senno di poi è inutile. Mario forse ha sbagliato, non so che cosa abbia detto, ma gli arbitri sono stati chiari durante l'incontro, i giocatori devono essere più educati quando si rivolgono a loro. Queste sono le direttive. Bisogna essere più rispettosi".

ENERGIE - "Con il Napoli siamo partiti male e ci siamo ritrovati subito sotto. Abbiamo speso molte energie fisiche e nervose. La squadra ha creato molto rispetto ai match precedenti. Purtroppo però non ce l’abbiamo fatta a rimontare. Segnando il rigore forse avevamo più possibilità di recuperare, ma non è detto nemmeno questo".

ABITUDINE - "Abbiamo analizzato le cose. Subire due gol a partita come sta succedendo adesso è una cattiva abitudine, a cui dobbiamo porre freno. Dobbiamo rimediare agli errori. Sui gol potevamo fare di più. Abbiamo preso gol nelle situazioni meno pericolose, per assurdo. Dobbiamo essere più attenti"

ASSENZE - "Gli infortunati ci mancano molto. Chiaro quando le assenze sono tante è indubbio che tutto questo penalizza la squadra. Dobbiamo tenere duro fino alla sosta e fare bene in Champions in Olanda contro l’Ajax. In campionato non dobbiamo mollare e dobbiamo cercare di stare attaccati alle prime".

BOLOGNA - "Ci pensiamo da domani al Bologna. Abbiamo ancora un po’ di tempo. Loro sono una squadra che cambia spesso modulo. Valuteremo nei prossimi giorni come schierarci".

SAPONARA - "Credo che Saponara stia crescendo di condizione. Dobbiamo essere cauti con lui perché ha già avuto delle ricadute. Credo che però ora sia arrivato il suo momento. Almeno 15-20 minuti sulle gambe da fare brillantemente li ha tutti".

HANDICAP - "Quando partiamo ad handicap così è chiaro poi bisogna vincerle tutte. È già successo lo scorso anno. Non è facile, dobbiamo rincorrere, ma non dobbiamo perdere la fiducia per il futuro".

 




Commenta con Facebook