• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Roma-Lazio, Petkovic: "Non esiste una ricetta per vincere il derby". Poi tira in ballo Gar

Roma-Lazio, Petkovic: "Non esiste una ricetta per vincere il derby". Poi tira in ballo Garcia

Il tecnico bosniaco in conferenza stampa alla vigilia della sfida ai giallorossi


Vladimir Petkovic (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

21/09/2013 13:59

ROMA LAZIO PETKOVIC DERBY/ ROMA - Solita conferenza stampa della vigilia per Vladimir Petkovic che incontra i giornalisti nel centro sportivo di Formello. Il tecnico biancoceleste, in vista del derby contro la Roma, spera che la sua Lazio dimentichi la vittoria in Coppa Italia del 26 maggio per ritrovare le giuste motivazioni nel match di domani.

LA ROMA - "Non ho ancora avuto il tempo di preparare il derby. Lo faremo oggi: i ragazzi dovranno capire bene come sfruttare le debolezze degli avversari perché ci sono".

FAVORITI - "In Italia tutti danno la Roma come grande favorita e questo mi fa piacere perché significa che i miei ragazzi dovranno impegnarsi di più".

I TIFOSI - "Non sono peoccupato per la poca affluenza. I tifosi che ci hanno sostenuto fino ad ora sono sempre stati validi, hanno fatto tanto per la squadra e sono sicuro che sarà così anche domani".

LA ROMA - "La Roma è una signora squadra, lo ha dimostrato nelle prime tre partite. Il nuovo allenatore ha dato un identikit preciso al gruppo dimostrando di sapersi adottare al nostro campionato. Comunque anche loro hanno dei punti deboli. Se possono vincere lo scudetto? Non hanno le coppe ma devono confermarsi nel lungo periodo".

RUDI GARCIA - "Lui come me? No, lui arriva già con un pedigree di valore mentre io sono arrivato da sconosciuto. Sicuramente tutto quello che si fa all'inizio vale relativamente tanto e poco, l'importante è finire bene con una stagione vincente".

STANCHEZZA - "La stanchezza c'è, abbiamo giocato due giorni fa. Toccherà alla Roma sfruttare questa situazione come a noi toccherà dimostrare di avere ancora energia per affrontare il derby".

CRESCITA - "Ci sono ancora tantissime cose da migliorare, l'ho detto sia dopo il Chievo che dopo il match di Europa League. Ci vuole maggiora concentrazione per novanta minuti ma bisogna migliorare la comunicazione dei meccanismi. Siamo sulla buona strada, mi aspetto una squadra con carattere. Non serve solo dimostrare la crescita ma anche vincere la partita". 

DIFETTI - "Secondi tempi favorevoli alla Roma e sfavorevoli per noi? Salvo la partita con la Juventus, non ho mai visto queste difficoltà. Contro il Legia Varsavia abbiamo segnato nel secondo tempo".

RICETTA - "Non c'è una ricetta per vincere il derby. Garcia ha detto che i derby non si giocano ma si vincono: è quello che ho detto io prima della finale di Coppa Italia".

PERICOLI - "La Roma è molto forte nei fraseggi e sulle fasce. E' una squadra completa, dovremo metterli in difficoltà ed essere bravi anche a soffrire. Sarà importante restare sempre compatti".

IL CLIMA - "Entriamo solo oggi in ottica derby, spero sia un vantaggio avere più obiettivi contemporaneamente. La Roma ha avuto una settimana per preparare la partita, al fischio finale vedremo chi sarà stato avvantaggiato".

IL 26 MAGGIO - "Bisogna mantenere la calma e prendere questa partita come un piacere: dobbiamo avere voglia di metterci in mostra davanti al nostro pubblico. Vogliamo dare una certa immagine di noi stessi a tutta l'Europa".

LULIC - "Lulic più sicuro dopo il gol in Coppa Italia? Sicuramente vincere un trofeo cambia la vita a tutti, ci sono più pretese da parte della gente. In Supercoppa abbiamo avuto difficoltà a tornare alla realtà, ma fortunatamente ora siamo sulla strada giusta".

 




Commenta con Facebook