• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > FOTO - Milan-Napoli, Benitez: "Noi favoriti? Non importa". E all'Inter una frecciatina

FOTO - Milan-Napoli, Benitez: "Noi favoriti? Non importa". E all'Inter una frecciatina...

L'allenatore spagnolo ha parlato alla vigilia della sfida contro i rossoneri


1 di 3
Rafa Benitez (Getty Images)
Benitez (calciomercato.it)
Benitez (calciomercato.it)
Matteo Zappalà (twitter: @MattZappa88)

21/09/2013 12:00

MILAN NAPOLI BENITEZ CONFERENZA STAMPA / NAPOLI - Dopo la bella vittoria sul Borussia Dortmund altro big-match domani per il Napoli, che sarà a 'San Siro' ospite del Milan. Rafa Benitez ha parlato oggi in conferenza stampa per presentare la gara contro i rossoneri.

SQUADRA A RIPOSO - "Dopo tante partite c'è bisogno di relax e di stare con la famiglia, il riposo era previsto già prima della vittoria col Borussia Dortmund".

FAVORITI? - "Non è importante se dicono che siamo favoriti, altri dicono che lo è il Milan ma questo non cambierà la partita. I rossoneri sono una squadra temibile con un attacco molto forte. Sfida Balotelli-Higuain? Non so se sarà soltanto un duello tra loro, entrambe le squadre hanno giocatori in grado di fare la differenza".

RITORNO A SAN SIRO E SFIDA CONTRO IL MILAN - "Ritrovare il Milan sarà sicuramente speciale, quando l'ho affrontata in Champions League era davvero una squadra forte. I rossoneri sono una società importante, è sempre speciale affrontare sfide come queste. Il ritorno dopo l'esperienza all'Inter? Non la reputo una cosa così particolare".

SCUDETTO - "Siamo ancora all'inizio del campionato, mancano molti mesi e dobbiamo ancora migliorare tanto. Vincere contro il Milan sarebbe bello, visto che è appena nato il sito in cinese lo saprebbero anche in Cina. Dobbiamo essere bravi a fare il nostro gioco, senza cambiare approccio".




Commenta con Facebook