• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Udinese > Udinese, Gino Pozzo attacca: "Servono le squadre B, ma lo scoglio e' la Lega Pro"

Udinese, Gino Pozzo attacca: "Servono le squadre B, ma lo scoglio e' la Lega Pro"

Il figlio del patron bianconero ha parlato della decisione di acquistare all'estero


Gino Pozzo, a sinistra (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

20/09/2013 17:46

UDINESE GINO POZZO SQUADRE B LEGA PRO MACALLI / UDINE - Lunga e interessante intervista di Gino Pozzo, quella rilasciata ai microfoni del 'Messaggero Veneto'. Il figlio del patron dell'Udinese, Giampaolo Pozzo, ha dichiarato: "Noi non siamo preclusi nei confronti del mercato italiano, ma le regole del nostro calcio ci spingono all'estero per avere un futuro roseo. Continuano a negarci la possibilità di allestire squadre B da far giocare nelle serie minori: i nostri giovani così maturano più lentamente, e i sudamericani giocano da professionisti qualche anno prima degli italiani. Meglio investire in una squadra B che sprecare risorse nel torneo Primavera. Lo scoglio è la Lega Pro e il suo presidente Macalli, che non vuole proprio sentirne parlare. Io dico: non è meglio per una squadra della Lega Pro affrontare un'Udinese B, una Juventus o un Milan B, piuttosto che un'avversaria senza giocatori perché prossima al fallimento? Nessuno in Spagna si lamenta per il Barcellona B, che per regolamento non può lottare per la promozione. Vedo sempre meno italiani in Serie A continuando così: Abete non può lamentarsi solo del numero crescente di stranieri in arrivo, deve anche muoversi".




Commenta con Facebook