• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Oliver Neuville su Napoli-Borussia Dortmund e futuro Klopp

Oliver Neuville su Napoli-Borussia Dortmund e futuro Klopp

Calciomercato.it ha intervistato l'ex campione tedesco per commentare la sfida del San Paolo


Juergen Klopp (Getty Images)
Eleonora Trotta Twitter: @eleonora_trotta

18/09/2013 12:32

NAPOLI-BORUSSIA NEUVILLE / BERLINO (Germania) - Un esordio di prestigio per il Napoli: stasera la formazione azzurra affronterà la finalista della scorsa edizione, il Borussia Dortmund, in un San Paolo sold-out. Una sfida molto attesa per i valori delle stelle in campo e per i protagonisti della panchina, Rafa Benitez e Juergen Klopp: due manager internazionali amati dal loro pubblico per le loro indiscusse qualità ma anche per i loro sorrisi contagiosi. Per commentare il match del San Paolo, Calciomercato.it ha deciso così di contattare l'ex attaccante tedesco, Oliver Neuville.

VALORE NAPOLI - "Nonostante la perdita di Cavani, il Napoli con Higuain ed i nuovi rinforzi ha dimostrato di essere sempre all'altezza. E' primo in campionato e in Champions League potrà sicuramente disputare una stagione importante. Benitez valore in più per il cammino in Europa? Anche con Mazzarri sono stati ottenuti ottimi risultati però con il manager spagnolo potranno fare sicuramente un'esperienza notevole. Il vantaggio in più poi viene dal pubblico: giocando oggi infatti la prima in casa, Hamsik e compagni potranno sfruttare il calore incredibile dei fan del San Paolo".

FORZA BORUSSIA - "Dal punto di vista offensivo la formazione di Dortmund è sicuramente superiore agli azzurri. Ha in rosa giocatori di gran classe e tecnica: Aubameyang si è poi inserito alla perfezione così come Mkhitaryan. Segnano tantissimo, ma ad oggi il loro punto debole è forse la fase difensiva. Prendono infatti troppi gol anche se quando ne segni 6, prenderne qualcuno non è così grave...".

KLOPP E L'ITALIA - Riflettori puntati anche su Juergen Klopp, uno degli allenatori stranieri più stimati e corteggiati dai presidenti italiani. Dopo i tentativi della prima Roma americana di due anni fa anche il Napoli con De Laurentiis ha provato infatti a strappare ai gialloroneri il tecnico: "Sicuramente ha le caratteristiche giuste per allenare un giorno nel vostro Paese. E' un bravissimo manager ma anche un 'Personaggio', uno simpatico. Vive la partita come un giocatore. Si agita e muove come uno degli undici in campo. Lui però si trova molto bene a Dortmund: ha un contratto lungo e la Bundesliga ormai è diventato un campionato molto attraente anche per gli stadi che sono sempre pieni".




Commenta con Facebook