• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI COPENAGHEN-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI COPENAGHEN-JUVENTUS

Chiellini e Ogbonna superficiali e passivi. Juve piu' aggressiva nel secondo tempo, ma Wiland para tutto


Johan Wiland (Getty Images)
Gianluca Scatena

17/09/2013 23:35

PAGELLE E TABELLINO COPENAGHEN-JUVE/ COPENAGHEN (DANIMARCA) – Nella serata danese i bianconeri palesano un approccio alla gara totalmente sbagliato. L'eccessiva mollezza e la superficialità del primo tempo, appurate dalle negative prestazioni di Chiellini e Ogbonna, son costate care all'intera formazione, che ha subito la rete avversaria da una chiara disattenzione su calcio piazzato. Nella seconda frazione la squadra di Conte mette in gioco un atteggiamento diverso, spinto dalle infinite accelerazioni di Lichsteiner e dalla determinazione di Quagliarella, ma reso vano (in parte) dalle grandiose parate di Wiland. La vittoria in Europa è rimandata.

COPENAGHEN

Wiland 7,5 - Non fosse per lui, i giochi per i danesi sarebbero stati diversi: parate decisive su Chiellini, Giovinco, Pogba, Tevez e Vidal. Immenso.

Jacobsen 5,5 - Meglio nel primo tempo. Nel secondo soffre la miglior resa di Peluso.

Bengtssom 6 - Utilissimo in chive tattica. Per quanto possibile, riesce a limitare le progressioni di Lichtsteiner con una buona prestazione in copertura.

Mellberg 6 - Non sbaglia mai.

Sigurdsson 6 - Pochi errori.

Claudemir 6 - Gioca a tutto campo e sostiene i suoi in ogni metro. Dal 85' Margretter s.v.

Delaney 6,5 - Se il centrocampo danese gioca con sicurezza, mettendo in discussione pochissime palle, il merito è anche suo. Non va mai in affanno e riesce a smistare anche quando pressato.

Bolanos 6 - Garantisce qualità alla manovra danese, sia in avanti che in retroguardia. Dal 79' Toutouh s.v.

Adi 6 - Attaccante di ruolo, ma in questa partita viene chiamato a sacrificarsi. Buono il suo apporto al reparto arretrato. Tanta volontà e tanta corsa. Dal 69' Gislason s.v.

Jorgensen 6,5 - Si fa trovare pronto in area di rigore, sfruttando le disattenzioni della difesa bianconera. Batte Buffon da distanza ravvicinata e porta la sua squadra in vantaggio.

Braaten 5 - Soffre la velocità di Lichtsteiner e si rifugia troppo spesso al fallo.

All. Solbakken 6,5 – La sua squadra in campo offre a tratti un gioco sicuro e solido. A questo si aggiunge un carattere tosto e deciso, utile ad insidiare i propositi bianconeri.

 

JUVENTUS

Buffon 6 - Non può nulla sul gol di Jorgensen.

Chiellini 5 - Pecca di passività nella marcatura su Jorgensen al momento della rete. Troppi errori in mezzo al campo per i suoi standard. Continua il suo momento no dopo il brutto errore di 'San Siro'.

Ogbonna 5 - Compie errori di posizione che mettono a rischio il giropalla difensivo. Dimentica la marcatura di Sigurdsson (in compartecipazione con Pogba) in occasione del vantaggio avversario e si mostra disattento in troppi frangenti. L'inesperienza paga.

Bonucci 5,5 - Schierato al centro destra al posto di Barzagli, si rivela troppo impreciso rispetto al solito.

Pogba 6 - Nervoso nel primo tempo. Concede falli sicuramente inopportuni ed eccessivi. Superficiale nelle marcature. Si sveglia nella ripresa e dispensa solidità in mezzo al rettangolo verde.

Pirlo 6,5 - Ci mette le geometrie mancate nella partita contro l'Inter.

Vidal 5,5 - Solito lottatore, ma questa volta si vede meno in area e nella gestione delle azioni.

Lichtsteiner 6,5 – Un treno di fascia che mette in difficoltà la copertura di Braaten. Guadagna ottimi calci piazzati e arriva sempre sul fondo per tentare il traversone. Dal 85' Isla s.v.

Peluso 6 - Indubbiamente solido in fase difensiva. Troppe imprecisioni, tuttavia, nella trequarti, dove viene spesso chiamato a crossare non riuscendo nella maggior parte dei casi a dare il giusto calibro. Nella seconda frazione prende le misure favorendo i cross bassi e tesi. Bravo di fatto a servire rasoterra l'assist per Quagliarella. Dal 73' De Ceglie 6 – Corre e lotta su tutti i palloni.

Quagliarella 7 - Soffre inizialmente qualche malinteso con Tevez, ma il suo sinistro a rete e la traversa svegliano in toto la partita dei bianconeri. Dal 76' Giovinco 6 – Entra subito in gara e cerca in tutti i modi di agguantare il vantaggio finale.

Tevez 6 - Tanta qualità. Anche in questo caso si nota il suo zampino sulla gara, nonostante la poca freddezza sotto porta qualche istante prima dell'uno a uno. Suo il velo che ha aperto le porte al pareggio di Quagliarella.

All. Conte 6 – Formazione rimaneggiata, da un lato per gli acciacchi e dall'altro per un presunto turnover che sulla sinistra paga. L'atteggiamento iniziale dei suoi calciatori, in ogni modo, non può dirsi soddisfacente.

 

Arbitro: Ivan Bebek 6,5 – Gestisce la gara con ordine e tranquillità. Giuste le ammonizioni distribuite da una parte all'altra.

 

TABELLINO

COPENAGHEN- JUVENTUS 1-1

COPENAGHEN( 4-4-2): Wiland; Jacobsen, Mellberg, Sigurdsson, Bengtsson; Bolanos (33’ st Toutouh), Claudemir (41’ st Magreitter), Delaney, Braaten; Jorgensen, Adi (25’ st Gislason). A disposizione: Jensen, Magreitter, Remmer, Kristensen, Santin. Allenatore: Solbakken

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Bonucci, Ogbonna, Chiellini; Lichtsteiner (41’ st Isla), Vidal, Pirlo, Pogba, Peluso (28’ st De Ceglie); Tevez, Quagliarella (31’ st Giovinco). A disposizione: Storari, Padoin, Asamoah, Llorente. Allenatore: Conte

ARBITRO: Bebek (CRO)

RETI: Jorgensen 14’ pt, Quagliarella 9’st

AMMONITI: 45’ pt Mellberg, 4’ st Bengtsson, 4’ st Peluso, 4’ st Lichtsteiner, 46’ st Vidal




Commenta con Facebook