• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Thomas Helveg su Copenaghen-Juventus e Milan

Thomas Helveg su Copenaghen-Juventus e Milan

Calciomercato.it ha intervistato l'ex terzino destro danese a poche ore dal match di Champions League


La Juventus a Copenaghen (Getty Images)
Maurizio Russo

17/09/2013 13:00

COPENAGHEN-JUVENTUS, ESCLUSIVO HELVEG / ODENSE (Danimarca) - Per il secondo anno consecutivo, la Juventus si trova a dover affrontare una trasferta in Danimarca nel suo girone di Champions League. Avversario di questa sera è il Copenaghen, campione in carica ma in piena crisi nel proprio campionato. Per fare un punto sui rivali dei bianconeri, Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva l'ex terzino danese Thomas Helveg: "Il Copenaghen ha avuto il peggior inizio di campionato della sua storia (tre sconfitte nelle prime tre giornate ed una sola vittoria in otto partite, ndr) e ha da poco cambiato allenatore richiamando Solbakken: stanno cercando di ritrovare le vecchie abitudini, ma sono in difficoltà - ha detto l'ex esterno di Milan e Inter ai nostri microfoni - Il loro punto di forza sono i calci piazzati: qualitativamente i giocatori non sono al livello della Juve, ma come gruppo non sono male. Per quanto riguarda i punti deboli, c'è il portiere Wiland che sta facendo molte papere e la difesa che prima era difficile da perforare, adesso concede molte occasioni da gol. E' una squadra alla ricerca di se stessa. Pronostico? Non so se sarà facile, perché il Copenaghen in queste partite tira fuori qualcosa in più, ma la Juventus deve vincere questa partita: per i bianconeri è un vantaggio venire adesso in Danimarca, perché i tifosi sono delusi dal rendimento della squadra e sono pronti a contestare".

Il collaboratore tecnico dell'Odense ci regala poi una battuta sul suo ex Milan ed in particolare sul parallelismo con la formazione del 2002/03 che, partendo dai preliminari, andò a vincere la Champions: "Credo sia presto per fare dei paragoni, quella attuale è una squadra che si sta rilanciando con l'inserimento di tanti nuovi giovani e sta facendo discretamente bene a mio avviso - conclude Helveg a Calciomercato.it - Il 'mio' Milan invece era una squadra con una certa esperienza".




Commenta con Facebook