• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli-Borussia Dortmund, Benitez: "Qui grazie a chi c'era l'anno scorso"

Napoli-Borussia Dortmund, Benitez: "Qui grazie a chi c'era l'anno scorso"

L'allenatore partenopeo prepara l'attesissima gara di esordio in Champions League


Rafa Benitez (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

17/09/2013 12:23

NAPOLI BORUSSIA DORTMUND BENITEZ CONFERENZA STAMPA / CASTEL VOLTURNO - Si avvicina Napoli-Borussia Dortmund, tra le gare più attese in questa Champions League. Rafa Benitez sa bene che il 'San Paolo' sarà una bolgia domani sera, quando si affronteranno due squadre con le tifoserie tra le più calde al mondo. Calciomercato.it ha seguito in diretta per voi la conferenza stampa della vigilia del tecnico spagnolo.

GRAZIE, MAZZARRI - "Grazie a tutti coloro che hanno lavorato così bene l'anno scorso – ha esordito Benitez – il Napoli è qua. Oggi con giocatori di esperienza e qualità possiamo affrontare questa partita con fiducia. Affrontiamo una squadra fortissima, ma abbiamo fiducia di poter dire la nostra. Il Presidente crede molto in me e questo mi fa piacere, ma sono i giocatori a fare la differenza. Proveremo a fare bene come nelle gare passate, anche se questo avversario è diverso. Non è una gara decisiva sul nostro stile di gioco: se dovremo aggiustare qualcosa, però, la aggiusteremo".

BORUSSIA DORTMUND - "Loro hanno da sei anni lo stesso tecnico, Klopp, che mi piace molto per la sua passione e professionalità; noi dovremo mantenere i ritmi alti, e molto dipenderà dalla spinta del 'San Paolo' e dalla nostra mentalità. I tifosi devono aiutarci, nel rispetto delle regole. Ci aspetta una squadra al vertice in Europa: vogliamo attaccare, ma se in alcune fasi saranno più forti dovremo cambiare qualcosa".

TROFEI E PROGETTO - "Il progetto è nuovo, ed essendo all'inizio non possiamo parlare di titoli. Ma migliorare il nostro stile sarà la chiave per arrivare a vincere. Se a maggio vorrei essere in finale di Champions o a giocarmi lo Scudetto? E' troppo lontano, ne parleremo successivamente".

TITOLARI - "Cambierò qualcosa rispetto all'Atalanta, ma oggi non posso dirvi cosa farò, dato che Klopp è qui vicino (ride, ndr)".

'SAN PAOLO' PIENO - "Dobbiamo vedere i tifosi al massimo, ovviamente nel rispetto delle regole. Sono emozionato: nelle gare casalinghe i nostri sostenitori faranno la differenza. Domani affronteremo la squadra più in forma in assoluto, e fisicamente sono più forti. Giocare contro di loro può essere l'occasione per dire al mondo che siamo forti anche noi".

HIGUAIN E LEWANDOWSKI - "Se c'era anche Lewandowski nei cinque nomi per il mercato estivo? Nei cinque nomi c'era Higuain e sono contento di questo. Timore per i tedeschi? No. Io non temo nessuno".




Commenta con Facebook