• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Copenaghen-Juventus, Conte: "Turnover inevitabile. Pirlo sara' in campo"

Copenaghen-Juventus, Conte: "Turnover inevitabile. Pirlo sara' in campo"

Il tecnico bianconero parla alla vigilia del debutto in Champions League


Antonio Conte (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

16/09/2013 18:03

COPENAGHEN JUVENTUS CONFERENZA CONTE / COPENAGHEN (Danimarca) - Parte la caccia alla Champions: la Juventus, dopo aver perso la testa della classifica in Serie A dopo 525 giorni, si tuffa nella competizione europea. Il debutto dei bianconeri è in casa del Copenaghen, avversario sulla carta alla portata dei campioni d'Italia: Calciomercato.it seguirà per voi la conferenza stampa di Antonio Conte

CICLO TERRIBILE - "Abbiamo appena iniziato un ciclo importante fatto di sette partite in 25 giorni. È inevitabile che a un certo punto dovrò fare il turnover visto il numero di gare che ci attende. Non cambierà la nostra filosofia di gioco e sono certo che ognuno mi darà le risposte che cerco. Pirlo? Non ha bisogno di riposare in questa fase: domani sarà in campo".

COPENAGHEN - "Abbiamo studiato gli avversari: fanno un bel calcio e non capisco perché si trovano in questa situazione. Dobbiamo rimanere concentrati: ricordiamoci della partita con il Nordsjaelland in cui strappammo il pareggio nei minuti finali".

ESPERIENZA - "Abbiamo un anno di esperienza in più e questo è fondamentale: in Champions League hai solo sei partite e se sbagli diventa complicato recuperare".

GRUPPO CHAMPIONS - "Il nostro è un gruppo interessante con il Real Madrid favorito: inseguono la Champions da tanti anni e hanno speso molto in estate. Sulla carta possiamo dire che la Juventus e il Galatasaray si giocano il secondo posto, ma il Copenaghen può mettere in difficoltà tutti". 

OUTSIDER - "Dobbiamo essere realisti, ma non voglio porre limiti: siamo degli outsider, ma siamo pericolosi. Dopo la partita con l'Inter la squadra sta bene: spero continui a non accettare mai la sconfitta". 




Commenta con Facebook