• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > 'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: El Hamdaoui fenomenale, Jov

'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: El Hamdaoui fenomenale, Jovetic bocciato

I voti dei principali ex giocatori del nostro campionato, che hanno salutato l'Italia nell'ultima sessione di mercato


Mounir El Hamdaoui (Getty Images)
Hervé Sacchi

16/09/2013 12:08

ITALIANS SPECIALE ITALIANI ESTERO EX GIOCATORI CAMPIONATO SERIE A / ROMA - Turnover piuttosto importante in casa Psg. Cavani è tra i risparmiati da Blanc in vista della Champions League, impegno che accomuna diversi 'Italians'. Piccolo scorcio di gara dunque per 'El Matador', che si è limitato ad un allenamento sul campo del Bordeaux, comunque battuto 2-0. La copertina di oggi, tuttavia, è dedicata ad una meteora del campionato italiano. Stiamo parlando di Mounir El Hamdaoui: con tre gol e un assist firmati nel match contro il Rayo Vallecano eguaglia il bottino stagionale con il quale ha concluso l'esperienza alla Fiorentina. Per un ex viola sugli scudi, ce n'è un altro che stecca. Parliamo di Stefan Jovetic, apparso fuori condizione nella prima partita stagionale con la maglia del Manchester City.


EDINSON CAVANI (Paris Saint-Germain): S.V. - Solo nove minuti per lui nella vittoria per 2-0 contro il Bordeaux.

MARQUINHOS (Paris Saint-Germain) - In panchina.

SERGIO ROMERO (AS Monaco) - In panchina.

JUNIOR TALLO (Ajaccio): 6,5 - Il suo gol accorcia ancor di più le distanze, permettendo all'Ajaccio di sperare in un pareggio negli ultimi minuti di gara. Tuttavia, la gara si conclude con la vittoria dell'Evian per 3-2. Entrato nel secondo tempo, Tallo si è fatto trovare pronto. Un'opzione in più, nelle giornate a venire, per mister Fabrizio Ravanelli.

ALESSANDRO CRESCENZI
(Ajaccio) - Non convocato.

STEFAN JOVETIC (Manchester City) 5 - Ci si era stupiti per le mancate presenze del montenegrino nelle prime gare stagionali. Contro lo Stoke si è capito il motivo per cui Pellegrini aveva rimandato l'esordio. Jovetic non è ancora nel pieno della sua condizione. Nell'arco della gara ha avuto delle buone occasioni che, tuttavia, ha fallito in maniera piuttosto vistosa.

ERIK LAMELA (Tottenham): S.V. - Sette minuti di gioco, nella vittoria per 2-0 contro il Norwich City.

EMANUELE GIACCHERINI
(Sunderland) - Non convocato. 

MODIBO DIAKITE' (Sunderland): 6 - Prestazione tutto sommato positiva per l'ex laziale, anche se la sconfitta contro l'Arsenal brucia. Sempre ottimo nelle giocate aeree, rischia anche di trovare il gol. Sfortunato.

ANDREA DOSSENA (Sunderland) - Non convocato.

PABLO DANIEL OSVALDO
(Southampton) 6 - Non si è ancora sbloccato, ma ciò non vuol dire che il suo impegno sia venuto meno. L'ex romanista, nonostante lo 0-0, restituisce una buona immagine di sé. In Inghilterra gli rimproverano di essere a tratti stravagante ma, concretamente, risulta un vero punto di riferimento offensivo capace di imbeccare i compagni di reparto con ottime idee. Contro il West Ham, trova un Jaaskelainen in giornata, che gli nega la prima gioia personale.

MATHIEU FLAMINI (Arsenal): 6 - E' il motorino dell'Arsenal, uno dei pochi che a centrocampo ti garantisce sempre tanta quantità. Con un Özil in più in formazione, c'è da sudare ma, alla fine, l'impegno viene premiato.

LIBOR KOZAK (Aston Villa): 5,5 - Entra al minuto 67', sostituendo un impalpabile El Ahmadi. L'ex laziale, tuttavia, non vede quasi mai la palla. Giocando alle spalle, e non davanti, a Benteke gli spazi si riducono notevolmente.

MAARTEN STEKELENBURG (Fulham) - Infortunato. 

NICOLAS ANELKA (West Bromwich Albion): 5,5 - Contributo piuttosto sterile in attacco, anche se spesso lo si trova a dare una mano in copertura. Apprezzabile l'impegno, ma il suo compito è un altro.

NICOLAS BENDTNER (Arsenal) - Non convocato.

BOJAN JOKIC (Villarreal) - Non convocato.

HARIS SEFEROVIC
(Real Sociedad): 6 - In settimana ci sarà la Champions League e, dunque, Arrasate ha preferito far partire l'ex Fiorentina dalla panchina. Venticinque minuti per lui e qualche occasione nitida, non sfruttata. Resta la 0-0 contro il Levante e un miglioramento netto rispetto alle ultime prestazioni.

MOUNIR EL HAMDAOUI (Malaga): 9 - Prima gara da titolare con la nuova maglia, davanti al tifo di casa. Tre gol e un assist dicono già tutto, per un giocatore che, dopo la parentesi viola, sembra già aver voltato pagina. Alla 'Rosaleda' è già un beniamino.

FAUSTO ROSSI (Valladolid) - Stasera in campo contro l'Elche.

KEVIN PRINCE BOATENG
(Schalke 04): 7 - Alla seconda presenza con la maglia dello Schalke 04 sigla il primo gol in campionato. Un bel destro sul secondo palo che non solo regala all'ex rossonero la prima gioia, ma anche la vittoria alla formazione di Gelsenkirchen contro il Mainz.

LUCA CALDIROLA
(Werder Brema): 6 - Nonostante la sonora sconfitta contro l'Eintracht, il difensore italiano è stato uno dei migliori della sua formazione. Nell'insolita posizione di terzino mancino ha ben figurato.

GIULIO DONATI (Bayer Leverkusen): S.V. - Soli 15' di gara per lui. In settimana c'è la Champions League.

SEBASTIEN FREY (Bursaspor): 5,5 - La sua difesa fa acqua da tutte le parti. Contro il Besiktas, una delle squadre più attrezzate dell'intero campionato, vengono a galla tutti i difetti. L'ex portiere di Inter, Parma e Genoa si ritrova ad incassare tre reti, le cui colpe, tuttavia, ricadono limitatamente sulle sue spalle.

BOJAN KRKIC (Ajax): 5,5 - Partito dalla panchina, l'ex rossonero non convince ancora. In settimana ci sarà l'incontro con la squadra che lo ha lanciato, ovvero il Barcellona. Le motivazioni saranno tante. Il gap tra le due squadre accentuato, ma ci si attende finalmente una prova illuminante da un talento del suo genere.

ALEJANDRO GOMEZ (Metalist Kharkiv): 6,5 - Non conosce sconfitta il Metalist, ancora imbattuto in campionato dopo nove gare. In casa, contro la Dinamo Kiev, finisce 3-0. Nonostante non sia pervenuto a tabellino, con gol o assist, l'ex Catania ha comunque garantito una prova più vicina agli standard italiani, rispetto alle ultime uscite. 

ANDREAS GRANQVIST (Krasnodar) 6 - Prova sufficiente per l'ex Genoa. Peccato che la sua squadra venga raggiunta dal pareggio al 90', contro il Krylia Sovetov.

FEDERICO PIOVACCARI (Steaua Bucarest) 7 - Seconda rete in campionato per il centravanti di Gallarate, il quale apre le marcature contro il Sageata Navodari. Il parziale di 3-0 alla fine del primo tempo permette a mister Reghecampf di toglierlo dopo i primi 45' e permettergli di essere in forma per l'impegno di Champions League.

THIAGO RIBEIRO (Santos): 5,5 - Poche occasioni da gol per l'ex Cagliari che, contro il Botafogo di Seedorf, esce sconfitto con il suo Santos.

MAURO ZARATE (Velez): Non convocato.




Commenta con Facebook