• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Parma > Parma-Roma, Mirante: "Totti? Campione vero. Cassano parla sempre bene di lui"

Parma-Roma, Mirante: "Totti? Campione vero. Cassano parla sempre bene di lui"

Il portiere dei 'ducali' parla a poche ore dalla partita contro i giallorossi



16/09/2013 08:40

PARMA ROMA INTERVISTA MIRANTE TOTTI CASSANO / PARMA - Antonio Mirante, portiere del Parma, ha rilasciato un'intervista a 'Il Messaggero' a poche ore dala partita contro la Roma:

TOTTI - "Io, anche se napoletano, non sono scaramantico. A spaventarmi non sono le statistiche, ma il fuoriclasse. Di Totti si parla ovviamente tanto e quindi so quali cifre lo accompagnano. La verità che, a prescindere dai gol realizzati, nella mia carriera contro di lui ho dovuto spesso subire. Anche con la maglia della Sampdoria e del Siena. Sconfitte di squadra e non solo mie personali. So che avrò ancora di fronte un campione vero. Un esempio per i giovani. Uno che rincorre gli avversari a centrocampo. È un professionista serissimo. Da imitare. A tutti piacerebbe stare come lui a trentasette anni. L'anno scorso gli parai un rigore? Sì e abbiamo pure vinto sotto il diluvio e su quel campo impossibili. Ma lui mi fece gol sulla ribattuta. E si è ripetuto al ritorno su punizione, quando perdemmo all’Olimpico. Un tiro forte, deviato da Biabiany. Ormai lo conosco bene, ma ogni volta si inventa qualcosa. Sa inquadrare la porta come pochi al mondo. Le duecentoventisette reti in A ne sono la dimostrazione. E, comunque, non è solo un finalizzatore. E’ un grande assistman".

CASSANO - "Parla sempre bene di Francesco e dell’esperienza nella capitale che è stata il trampolino di lancio. Antonio farà una grande stagione e sarà il nostro uomo in più".

ROMA - "E' una squadra quadrata, con un centrocampo fantastico. Loro possono essere pericolosi grazie al collettivo e quindi con più calciatori. De Sanctis? E’ affidabile. Ha fatto una bella carriera, andando anche all’estero, come piacerebbe a me. Morgan ha contribuito a rendere più solida la Roma. Non penso che Stekelenburg fosse scarso, ha pagato però la stagione negativa dei giallorossi". 

S.D.




Commenta con Facebook