• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO VERONA-SASSUOLO

PAGELLE E TABELLINO VERONA-SASSUOLO

Rafael decisivo, Martinho puntuale, Romulo instancabile. Bene Schelotto all’esordio


Il brasiliano Martinho esulta (Getty Images)
Samuele Perotti

15/09/2013 17:45

PAGELLE E TABELLINO VERONA-SASSUOLO / VERONA – Il Verona parte forte, subisce la reazione del Sassuolo ma alla fine con un pizzico di fortuna e grazie al suo portiere porta a casa la seconda vittoria in questa stagione. Martinho segna, Rafael è decisivo nella ripresa e nel recupero arriva il meritato goal per Romulo. Fra gli emiliani Zaza combatte ma non incide, Kurtic e Schelotto suonano la carica ma troppo spesso non sono supportati a dovere. Il pari sarebbe stato il risultato più giusto.

 

VERONA

Rafael  7 – Spettatore non pagante nel primo tempo, nella ripresa salva i compagni sulla botta da fuori di Schelotto ed è miracoloso sull’incornata di Floro Flores. Dà sicurezza alla difesa.

Cacciatore  6 – Preciso e diligente in fase difensiva, non si fa quasi mai vedere nella metà campo avversaria. Nel finale soffre un po’ la spinta degli avversari.

Moras 6.5 – Deciso su ogni pallone, quando c’è da farsi sentire sugli attaccanti non si tira indietro. Decisivo su Schelotto al 59’.

Maietta 6 – Venti minuti ordinati in cui controlla senza problemi Zaza; poi l’infortunio alla coscia lo mette ko. Dal 23’ Bianchetti 5.5 – La tensione per l’esordio in Serie A si vede e il suo ingresso è da incubo: giallo evitabile e palla persa sulla tre quarti. Con i minuti acquisisce serenità e precisione. 

Agostini 5.5 – Il meno brillante della difesa scaligera. Non spinge e in fase difensiva appare lento e impacciato. Con il passare dei minuti le difficoltà aumentano. 

Romulo 7 – Chiude in bellezza una buona prova siglando il goal del 2-0. L’ex viola corre molto e proprio per questo a volte sciupa tutto sul più bello. 

Hallfredson 6.5 – É il faro del centrocampo veneto. Pressa alto, recupera molti palloni ed è pronto a ripartire. Suo l’assist per il goal del vantaggio. Cala nella ripresa

Jorginho 6 – Non si vede molto ma semplicemente perché privilegia la quantità alla qualità. Le sue doti tecniche però le mostra nel recupero con lo slalom che regala la palla del raddoppio a Romulo

Juanito 6.5 – Sullo stretto e con il pallone tra i piedi è davvero forte. Pronto al sacrificio senza palla, come in occasione dell’1-0, diventerà devastante se giocherà di più per la squadra. Dal 69’ Donati sv

Cacia 5.5 – Si sbatte molto in mezzo ai difensori emiliani ma non incide mai. Non sembra ben inserito nei meccanismi di squadra, tanto che i compagni spesso non lo cercano. 

Martinho 7 – Parte fortissimo e sulla sinistra fa quello che vuole. Prima offre a Cacia il pallone del vantaggio poi si mette in proprio per il goal dell’1-0. Si sacrifica anche in copertura.  Dal 46’ 

Jankovic 6 – Si piazza sulla destra e da sostanza al centrocampo gialloblù. Si becca un giallo evitabilissimo.

Mandorlini 6.5 – Conquista la nona vittoria consecutiva in casa, la seconda in questa stagione. Quando deve giocare il Verona gioca, quando deve soffrire, stringe i denti e il merito è anche suo. 

 

SASSUOLO

Pomini 5.5 – Bocciato Rosati, il mister si riaffida a lui, lasciando Pegolo in panchina. Il portiere della storica promozione in A è poco reattivo e subisce il goal del vantaggio sul primo palo. 

Gazzola 5.5 – Soffre le accelerazioni e le giocate di Martinho in avvio. Con il passare dei minuti si riprende ma sciupa una clamorosa palla goal a tu per tu con Rafael.

Terranova 6 – Preciso in chiusa è incolpevole sui due goal subiti. Sui calci piazzati a favore si spinge in attacco ma non è giornata.

Acerbi 6 – Tornare a giocare dopo il tumore è già una vittoria. Non è ancora brillante ma sui palloni alti annulla Cacia che non è mai pericoloso. Per pochi centimetri non trova il goal del pareggio

Ziegler 5.5 – Solo nei minuti finali ritroviamo il giocatore che ha fatto innamorare i tifosi della Samp. In difficoltà in difesa, fatica ad allungare la falcata ed andare sul fondo per crossare.

Kurtic 6.5 – Il più incisivo del centrocampo nero verde. Nel primo tempo sfiora il goal su punizione, nella ripresa imposta il gioco e non tira mai indietro la gamba. Peccato che i compagni non sempre lo aiutino.

Magnanelli 5 – Sul goal scaligero si addormenta e si fa scippare palla da Juanito. Dovrebbe essere il regista ma è troppo nervoso e per questo sbaglia troppi appoggi e verticalizzazioni. Dall'83’ Masucci s.v.

Missiroli 6 – Si muove molto, parte dal centro sinistra ma è sempre pronto ad attaccare gli spazi liberi. Trova i compagni con buoni lanci, come al 65’ quando Gazzola sciupa tutto.

Schelotto 6.5 – Il migliore degli emiliani. Parte largo a destra ma le cose migliori le fa quando si accentra. Sempre pronto a buttarsi negli spazzi con o senza palla, sfiora il goal da fuori. Dal 69’ Floro Flores 6 – Entra per dare maggiore peso all’attacco nero verde e solo la prodezza di Rafael gli nega la gioia del goal.

Zaza 6 – Il giovane centravanti si sbatte, fa a sportellate con tutti ma non trova mai lo spazio per tirare, soprattutto a causa dei compagni che non lo aiutano. L’impegno non è mancato e le qualità ci sono.

Farias 5 – I compagni non lo assistono ma lui non fa nulla per mettersi in mostra. Gioca troppo largo sulla sinistra e non incide mai. Dal 57’ Alexe 6 – Si mette più vicino a Zaza e sfiora il goal di testa su un cross di Ziegler.

All. Di Francesco 5.5 – Il Sassuolo è ancora a zero punti. Contro il Verona avrebbe meritato il pareggio ma la mancanza di gioco che gli emiliani a tratti hanno palesato, è preoccupante. Non convince la scelta di Pomini al posto di Pegolo.

 

L'Arbitro Irrati 6 – Arbitra all’inglese ma a tratti eccede e rischia di perdere il controllo della partita. Giusta la decisione sul rigore richiesto dal Sassuolo per fallo di mano di Moras.

 

VERONA-SASSUOLO 2-0

VERONA (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Moras, Maietta (23’ Bianchetti), Agostini; Romulo, Hallfredson, Jorginho; Juanito (69’ Donati), Cacia, Martinho (46’ Jankovic). Allenatore: Mandorlini.

SASSUOLO (4-3-3): Pomini; Gazzola, Terranova, Acerbi, Ziegler; Kurtic, Magnanelli (83’ Masucci), Missiroli; Schelotto (69’ Floro Flores), Zaza, Farias (57’ Alexe). Allenatore: Di Francesco.

Arbitro: Irrati di Pistoia

Marcatori:  12’ Martinho (V), 93’ Romulo (V).

Ammoniti: 35’ Bianchetti (V), 40’ Romulo (V), 73’ Gazzola (S), 87’ Jankovic (V).

 




Commenta con Facebook