• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia-Repubblica Ceca, la conferenza di Prandelli: "Dimostrato di saper soffrire. Il futuro...

Italia-Repubblica Ceca, la conferenza di Prandelli: "Dimostrato di saper soffrire. Il futuro..."

Il commissario tecnico parla alla vigilia del match che potrebbe valere la qualificazione ai Mondiali


Prandelli (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

09/09/2013 18:26

ITALIA REPUBBLICA CECA CONFERENZA PRANDELLI / TORINO - A tre punti dalla qualificazione: l'Italia contro la Repubblica Ceca può conquistare la certezza matematica di partecipare ai mondiali 2014. Sfida importante quindi per gli uomini di Cesare Prandelli: il commissario tecnico analizza i temi della partita in conferenza stampa. Calciomercato.it seguirà le dichiarazioni dell'allenatore azzurro. 

SOFFERENZA - "Non vi dico la formazione. Difesa a tre? Abbiamo provato diverse cose perché le partite vanno lette. Vedremo domani, non voglio dare vantaggi. C'è la giusta tensione e dopo aver ascoltato i calciatori c'è più serenità perché c'è la consapevolezza che sappiamo soffrire e questa è una qualità della squadra. Domani saremo altrettanto sofferenti, ma abbiamo questa grande possibilità". 

FORMAZIONE - "Non dico nulla sulla formazione. Aggressività? Vuole dire abbiamo la capacità di mettere pressione agli avversari".

FUTURO - "Abbiamo già detto tanto l'ultima volta. Ripeto che la concentrazione massima deve essere sulla qualificazione, una volta raggiunta potremo parlare di futuro e programmi e saremo chiari su questi aspetti".

QUALIFICAZIONE - "Record qualificazione? Non mi interessa. Abbiamo avuto un girone difficile, con le squadre dell'est che sono in netta ripresa: abbiamo tre squadre che hanno fatto le finali europee. Noi abbiamo questa grande opportunità ed è un'occasione irripetibile. In alcune partite abbiamo portato a casa il risultato grazie alle parate di Buffon, ma abbiamo sempre provato a fare la partita. Come squadre dobbiamo crescere come ordine: se ci riusciamo abbiamo qualità e lucidità". 

TORINO - "Mi aspettavo questa accoglienza positiva. Giochiamo nello stadio più bello d'Europa, che è sempre pieno. Rapporto Juventus-Figc? Mi sembra che negli ultimi mesi ci sia stata collaborazione". 




Commenta con Facebook