• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Calciomercato, da Thiago Silva ad Eto'o: quando e' solo una questione di soldi

Calciomercato, da Thiago Silva ad Eto'o: quando e' solo una questione di soldi

Il difensore brasiliano ha ammesso di essere rimasto al Paris Saint-Germain solo per motivi economici, ma non e' il solo a fare un ragionamento simile


Thiago Silva (Getty Images)
Matteo Zappalà (twitter: @MattZappa88)

07/09/2013 15:21

CALCIOMERCATO THIAGO SILVA ETO'O HULK CONCA BARRIOS DROGBA FALCAO / ROMA - "Tutti abbiamo una famiglia, quindi non capisco perché sarei dovuto andare al Barcellona per guadagnare meno di quanto guadagno al Paris Saint-Germain". Con queste parole Thiago Silva ha ammesso senza mezzi termini che la sua permanenza in Francia è dipesa soltanto per motivi economici. L'ex giocatore del Milan, in ogni caso, non è il solo che ha deciso il suo destino sportivo basandosi principalmente sul denaro.

ETO'O - Il caso più eclatante è senza dubbio quello di Samuel Eto'o, che ha deciso di lasciare l'Inter nel 2011 per approdare all'Anzhi, in Russia. Per lui pronto un contratto da 20 milioni di euro a stagione, salvo poi ritornare nel grande calcio europeo, comunque profumatamente pagato, alla corte del Chelsea.

DROGBA - A fine carriera, ma piuttosto evidente, anche il caso relativo a Didier Drogba. L'attaccante ivoriano ha lasciato il Chelsea da Campione d'Europa per approdare in Cina allo Shanghai Shenhua, firmando un contratto da 1 milione di euro al mese. Il suo ritorno in Europa, dopo un ritardo di pagamenti degli stipendi, è datato gennaio 2013 al Galatasaray.

FALCAO - Bomber europeo con la maglia dell'Atletico Madrid, rinuncia al Chelsea e ad altre grandi squadre per approdare al Monaco, neopromossa in Ligue 1 e da poco acquistata da un magnate. C'è qualcosa che stona, ma di sicuro non lo stipendio da 14 milioni di euro.

HULK - Partner di Falcao al Porto, l'attaccante brasiliano non ha mai nascosto la sua decisione di approdare in Russia allo Zenit San Pietroburgo per soli motivi economici. Difficile biasimarlo con 7 milioni di euro all'anno.

CONCA - Centrocampista argentino con una discreta esperienza in Brasile al Vasco da Gama e alla Fluminense, Dario Conca è diventato uno dei giocatori più pagati al mondo approdando al Guangzhou Evergrande. 10,6 milioni di euro di motivi possono servire per convincersi a un cambio di vita radicale.

BARRIOS - Prima di Robert Lewandowski era lui il bomber del Borussia Dortmund di Klopp. Si tratta di Lucas Barrios, approdato in Cina, anche lui al Guangzhou Evergrande, con un ingaggio di 7 milioni di euro circa. A che serve sgomitare tra le big europee con uno stipendio così?




Commenta con Facebook