• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > Qualificazioni Mondiali, Serbia-Croazia: tensione e incendi al 'Marakana'

Qualificazioni Mondiali, Serbia-Croazia: tensione e incendi al 'Marakana'

Clima infuocato per la sfida tra le due Nazionali balcaniche



07/09/2013 09:41

SERBIA CROAZIA MARAKANA QUALIFICAZIONI MONDIALI / BELGRADO (Serbia) - Nessun ferito, e questo è forse già un miracolo. Ma Serbia-Croazia è stata una gara dalla fortissima tensione, con il 'Marakàna' blindato da 300 poliziotti in tenuta anti-sommossa intorno al rettangolo di gioco. L'apice della tensione era arrivato all'esecuzione degli inni nazionali: come scrive oggi 'La Gazzetta dello Sport', Mihajlovic e i suoi giocatori hanno mantenuto l'impegno di applaudire quello croato, a differenza del pubblico sugli spalti che inveisce a più riprese. solo nel finale di gara, con il rosso a Simunic per un fallaccio sul serbo Sulejmani, si registra qualche problema per fargli guadagnare il tunnel, con tanto di incendio che scoppia in curva: arrivano i pompieri ma un fuoco di sbarramento di seggiolini e bottigliette li tiene a distanza, e la polizia rinuncia a entrare.

M.D.F.




Commenta con Facebook