• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Mercato Napoli, Marino: "Squadra perfetta. Hamsik? Da Pallone d'Oro chissa'..."

Mercato Napoli, Marino: "Squadra perfetta. Hamsik? Da Pallone d'Oro chissa'..."

Il direttore generale dell'Atalanta ha parlato del mercato dei partenopei e della lotta scudetto



03/09/2013 13:29

CALCIOMERCATO NAPOLI MARINO HAMSIK / NAPOLI - Intervenuto sulle frequenze di 'Radio Crc', il direttore generale dell'Atalanta Pierpaolo Marino ha parlato del buon avvio di campionato del Napoli e della lotta scudetto.

BENITEZ - "Sono appena nove anni che il Napoli è rinato ed è un miracolo e un sogno vedere oggi dove è arrivato. Che questo cammino fosse veloce si era già capito perché dopo quattro anni eravamo già Lisbona. Con Benitez si sta avendo un consolidamento nella progressione. C’è una continuità ed una forza nella struttura del Napoli a certi livelli e questo lascia ben sperare".

SCUDETTO - "Credo che la Juventus e il Napoli se la giocheranno fino alla fine. Poi, ci può essere l’outsider. La Fiorentina può sorprendere perché è ben fatta, ben strutturata e ben allenata". 

MERCATO - "Non posso muovere nessuna critica al mercato del Napoli che è stato perfetto. Poi, è il campo a decidere e gli equilibri di ogni singolo giocatore sono sottilissimi. Sulla carta, il Napoli ha fatto tutto quello che si doveva fare". 

HIGUAIN - "Ha caratteristiche diverse da Cavani ma per ciò che concerne il dna da goleador è perfetto. Laddove non è riuscita la Juventus, è riuscito il Napoli. Mi auguro che sul campo la squadra sia così forte come è sulla carta ma dopo le due partite, si può ben sperare".

HAMSIK - "Quando Hamsik arrivò a Napoli, dissi che lo slovacco era il giocatore ideale, completo. Aveva fisicità, capacità di interdire, di cucire il gioco ed anche quella di fare gol e penetrazioni negli spazi. Già all’epoca Hamsik mi colpì e chissà se un giorno riuscirà a vincere il Pallone d’Oro". 

M.Z.




Commenta con Facebook