• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, da Gullit a Shevchenko: su Kaka' il fantasma dei grandi ritorni

Milan, da Gullit a Shevchenko: su Kaka' il fantasma dei grandi ritorni

In casa rossonera non e' la prima volta che un nome importante torna a Milanello



03/09/2013 09:17

MILAN GULLIT SHEVCHENKO KAKA RITORNO / ROMA - I tifosi del Milan sono entusiasti per il ritorno di Ricardo Kakà. La storia rossonera, come si legge su 'Il Corriere dello Sport', è fatta di numerose seconde volte, anche se l'incognita legata a questo tipo di operazione è grande: basti pensare a Shevchenko, che dopo il flop al Chelsea è riuscito a segnare solo due gol al suo ritorno a Milanello. O a Gullit, che nel 1994 durò meno di sei mesi prima di fare ritorno alla Sampdoria. Un bis ci fu anche per Donadoni, di ritorno dagli Stati Uniti: resistette due anni.

NON SOLO CALCIATORI - Anche in panchina il Milan ricorda ritorni al passato: esemplari i casi di Sacchi e Capello. Il primo sostituì Tabarez nel dicembre 1996, ma riuscì a farsi estromettere dalla Champions League per mano del Rosenborg, e ad arrivare undicesimo in Serie A. Si pensò quindi a Capello, reduce dalla Liga vinta col Real Madrid, ma finì decimo (anche per gli acquisti non proprio indovinati di Kluivert, Bogarde e Ziege). Insomma: Kakà è chiamato a spezzare una tradizione negativa. Un ostacolo in più per tornare a brillare.

M.T.




Commenta con Facebook