• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > SPECIALE CALCIOMERCATO 2013, GLI ACQUISTI PIU' CARI IN EUROPA

SPECIALE CALCIOMERCATO 2013, GLI ACQUISTI PIU' CARI IN EUROPA

L'elenco dei 10 colpi piu' costosi in quest'ultima sessione di mercato


Gareth Bale (Getty Images)

03/09/2013 00:20

SPECIALE CALCIOMERCATO ACQUISTI CARI EUROPA / ROMA - Si è chiusa anche questa sessione estiva di mercato. Una parentesi durata due mesi in cui si sono concretizzati affari davvero interessanti, specialmente dal punto di vista economico. Non abbiamo toccato il record, ma ci siamo andati vicini con l'acquisto di Gareth Bale che il Real Madrid dovrebbe strappato al Tottenham per una cifra di 91 milioni di euro (ma c'è chi giura che siano oltre 100). Un bel colpo per Carlo Ancelotti che, ora, può puntare alla Champions grazie all'ennesimo 'galactico' in rosa. Sul secondo gradino del podio c'è una conoscenza del calcio italiano, ovvero Edinson Cavani, il quale è andato a ricongiungersi con l'ex compagno Lavezzi e con lo svedese Ibrahimovic. All'ultimo gradino del podio si piazza il colombiano Falcao, primo grande colpo del Monaco del miliardario Rybolovlev che inserisce in classifica anche James Rodriguez (sesto). 

E' solo quarto, in questa classifica, il brasiliano Neymar. Il brasiliano è stato pagato circa 57 milioni di euro dal Barcellona. I suoi connazionali Fernandinho (settimo) e Willian (decimo) sono sbarcati in Inghilterra. In classifica troviamo il nuovo centrocampista del Real Madrid, Iallaramendi (ottavo), il tedesco Goetze (nono) e l'ex romanista Lamela (al pari di Willian, visti i bonus promessi). La chiusura è dedicata all'ultimo botto di questo mercato, ovvero Mesut Oezil che si inserisce al quinto posto grazie al versamento da 50 milioni inoltrato dall'Arsenal al Real Madrid.

 

1. Gareth Bale (Real Madrid - 91 milioni) - Sotto sotto, ha sognato anche lui di diventare il giocatore più costoso della storia del calcio. Invece, il primato dovrebbe restare nelle mani di Cristiano Ronaldo (anche se in Inghilterra giurano che questo trasferimento abbia sfondato quota 100 milioni). Ancelotti non ha scelta: deve vincere. Anche quest'anno Florentino Perez ha portato in dote, al suo staff tecnico, alcuni pezzi pregiatissimi del panorama calcistico mondiale. L'ultimo, ovvero Bale, assume anche i contorni della risposta - attesa - all'acquisto di Neymar da parte degli odiati rivali del Barcellona.  

 

2. Edinson Cavani (Paris Saint-Germain - 64,5 milioni) - Nonostante le esose richieste di De Laurentiis, alla fine il Psg l'ha spuntata. Ha battuto la concorrenza delle inglesi e si Ë assicurata uno degli attaccanti più forti del mondo. Non bastasse Ibrahimovic à‡ davanti, Blanc può sfruttare anche la vena realizzativa dell'uruguaiano, ennesimo fuoriclasse portato all'ombra della Tour Eiffel. 

 

3. Radamel Falcao (Monaco - 60 milioni) - E' stato uno dei primissimi botti della sessione estiva. Un fulmine a ciel sereno nel mercato, un regalo speciale per i tifosi del Monaco appena promossi in Ligue 1. Che il patron Rybolovlev voglia fare le cose in grande è risaputo. Il fisco del Principato, da questo punto di vista, gli dà una mano. Falcao ringrazia. O forse no? Negli ultimi giorni si era parlato di un possibile trasferimento. Qualora si fosse concretizzato, avremmo rischiato di trovarci il colombiano per ben due volte in classifica.

 

4. Neymar (Barcellona - 57 milioni) - Finalmente è il suo momento. Tutti lo attendevano in Europa, ma fino a giugno scorso si continuavano a rincorrere le voci di opzioni su opzioni, o di acquisti a lungo termine. Il Barcellona ha bruciato le tappe, complice anche il momento non idilliaco del Santos che, da questa trattativa, non ha comunque incassato l'intera cifra. Resta il fatto che i catalani hanno versato un bel po' di soldi, ma ora si ritrovano in attacco i pi˘ estrosi e decisivi attaccanti di Brasile e Argentina.

 

5. Mesut Oezil (Arsenal - 50 milioni) - E' stato un last minute d'eccezione, il classico botto finale. I tifosi dell'Arsenal, che tanto hanno contestato Wenger e la gestione del mercato, possono sorridere con un rinforzo di prima classe. Finalmente Ë arrivato il tanto atteso cambio di rotta: i campioni, per una volta, non partono ma arrivano all'Emirates Stadium.

 

6. James Rodriguez (Monaco - 47 milioni) - L'ex attaccante del Porto è stato parte di una doppia operazione in uscita, che aveva compreso anche il compagno di squadra Moutinho (valutato 25 milioni). Entrambi sono finiti nel Principato, dove hanno avuto la fortuna di ritrovare l'ex 'Dragoes' Falcao. Il suo acquisto, rispetto agli altri in classifica, Ë quello che desta maggiori perplessit‡. Solo il tempo ci dir‡ chi ha avuto ragione.  

 

7. Fernandinho (Manchester City - 40 milioni) - E' il colpo più costoso della campagna acquisti del City. L'ex Shakhtar è sicuramente un giocatore in grado di associare quantità e qualità in mezzo al campo. Uno da prendere subito, specie quando hai la possibilità di bussare alla porta di una delle botteghe pi˘ care di tutta Europa, come quella ucraina. 

 

8. Asier Illarramendi (Real Madrid - 30+9 milioni) - E' uno dei colpi passati maggiormente in silenzio. Diciamo la verità: di Illaramendi, al di qua dei Pirenei, sapevamo ben poco. Il Real Madrid, invece, ci crede. E tanto. I 30 milioni sborsati per la clausola rescissoria arrivano fino a 39 per mere questioni fiscali e tasse di trasferimento. Un bell'investimento, che porta il centrocampista basco in classifica.

 

9. Mario Goetze (Bayern Monaco - 37 milioni) - Il suo acquisto ha infuocato ancora di più la scorsa finale di Champions League. Un colpo di mercato, passato pi˘ come il non plus ultra della pretattica, in vista della gara più importante della stagione contro l'avversario mentalmente più ostico. Alla fine Goetze, quella partita, l'ha vista dalla tribuna, con buona pace delle parti in causa. E' stato lui il primo regalo della dirigenza al nuovo tecnico Guardiola.

 

10 ex aequo. Willian (Chelsea - 35 milioni) - La smobilitazione del patron Kerimov in Daghestan è stata davvero inaspettata. Tutti sul mercato, anche chi come il brasiliano era giunto a Makhachkhala nello scorso mercato di gennaio. Il Tottenham, in odor di cessione di Bale, ha provato a strapparlo alle concorrenti. All'ultimo, ci ha pensato Mourinho che, da ex difensore, ha tagliato fuori il Tottenham dalla contesa con un intervento deciso. Assegno e gradimento della piazza hanno fatto il resto. 

 

10 ex aequo. Erik Lamela (Tottenham 30+5) - Perso Willian, è stato inevitabile che il Tottenham ripiombasse su Lamela. Ci sono stati giorni d'attesa, giusto per permettere alla Roma di ufficializzare Ljajic. L'argentino, dunque, lascia l'Italia per rimpolpare di qualità la rosa di Villas-Boas, il quale sicuramente ha tenuto testa - a livello di mercato - al mentore Mourinho.

 




Commenta con Facebook