• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > LA MOVIOLA DI CM.IT: Rigore di Muriel inesistente, Hernanes ingenuo

LA MOVIOLA DI CM.IT: Rigore di Muriel inesistente, Hernanes ingenuo

Tra Mendes e Maicosuel nessun fallo. Fallo di mani inutile del brasiliano della Lazio


Luis Muriel (Getty Images)
Emiliano Forte

02/09/2013 07:49

MOVIOLA, MURIEL HERNANES / MILANO – Dopo due turni di campionato il bilancio degli arbitraggi rimane ancora positivo con le sviste, fino ad ora, ridotte al minimo. In questo senso spiccano le prove sopra la sufficienza di Tagliavento a Torino e di Damato a Catania. Vanno rivisti in ogni caso alcuni episodi come il rigore, molto dubbio, che Ostinelli ha concesso all'Udinese nella sfida contro il Parma, ed il gol di Stendardo in Atalanta-Torino con Yepes che ostacola la visuale di Padelli.

 

CHIEVO–NAPOLI 2-4, arbitro Valeri 6 – Poche insidie per il direttore di gara in una gara vivace ma sostanzialmente corretta. Da rivedere il gol siglato da Higuain con l'argentino che sul rimpallo sembra toccare con una mano il pallone. Il tocco in ogni caso sembra essere involontario.

 

JUVENTU-LAZIO 4-1, arbitro Tagliavento 6,5 – Arbitraggio nel complesso più che positivo anche se Tagliavento è fin troppo permissivo in un paio di occasioni. La prima con Asamoah che su contropiede di Lulic entra in scivolata colpendo oltre al pallone anche l'avversario; punizione che andava concessa ai biancocelesti. La seconda con Cana che sullo scambio Vucinic-Tevez ostacola l'argentino atterrandolo in piena area; rigore non solare ma che ci può stare. Inevitabile, infine, il secondo giallo all'indirizzo di Hernanes per un mani volontario e piuttosto ingenuo.

 

ROMA-VERONA 3-0, arbitro Giacomelli 6Partita che il fischietto di Trieste ha portato a termine senza particolari difficoltà. Giusti i cartellini gialli sventolati a Balzaretti ,Florenzi e Gomez.

 

BOLOGNA-SAMPDORIA 2-2, arbitro Tommasi 6 Match molto vivace ma ben controllato da Tommasi. Al 20esimo minuto giusta la decisione di annullare il gol di Bianchi per un fallo di quest'ultimo su Mustafi.

 

CATANIA-INTER 0-3, arbitro Damato 6,5Molto attento l'arbitro pugliese che dimostra anche una buona intesa con il guardalinee Posado nell'annullare una rete di Belfodil. L'attaccante nerazzurro è in chiara posizione di offside quando mette in rete il pallone. Poteva costare caro a Spolli un brutto intervento ai danni di Palacio lanciato verso l'area avversaria. Damato opta per l'ammonizione graziando il difensore etneo.

 

ATALANTA-TORINO 2-0, arbitro Bergonzi 5,5 É molto dubbia l'azione con la quale i bergamaschi sbloccano il risultato: Yepes è in posizione irregolare quando sembra ostacolare l'intervento di Padelli sulla conclusione di Stendardo.

 

GENOA-FIORENTINA 2-5, arbitro Celi 5,5 Concessi due rigori per parte entrambi corretti. Il primo a beneficiarne è il Genoa con Compper che trattiene in area Gilardino. Inseguito è Sampirisi che ostacola in maniera irregolare Mati Fernandez nell'area rossoblu. Da rivedere anche un intervento su Gilardino ad inizio ripresa che poteva essere sanzionato con un penalty. Celi molto fiscale in occasione dell'espulsione di Montella.

 

MILAN-CAGLIARI 3-1, arbitro Russo 6Prova sufficiente dell'arbitro di Avellino che non è chiamato a giudicare episodi particolarmente difficili. Lascia qualche dubbio un contatto che nel corso del minuto 37 vede protagonisti Balotelli ed Ariaudo con Russo che decide di non intervenire.

 

SASSUOLO – LIVORNO: 1-4, arbitro Mazzoleni 6,5Buon lavoro del direttore di gara che prende la decisione giusta anche in occasione del rigore concesso al Livorno. E' il minuto 86 quando Rosati esce in ritardo su Luci e lo stende in area. Rigore netto trasformato da Emeghara.

 

UDINESE-PARMA 3-1, arbitro Ostinelli 5Una prestazione positiva macchiata dal rigore molto dubbio concesso all'Udinese nel finale. L'intervento di Mendes su Maicosuel seppur scomposto è chiaramente sul pallone. Di fatto il penalty trasformato da Muriel chiude anzitempo la gara. 




Commenta con Facebook