• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Catania-Inter, Mazzarri: "Piu' coraggio e meno retaggi. Gli esterni? Avanti cosi'...&qu

Catania-Inter, Mazzarri: "Piu' coraggio e meno retaggi. Gli esterni? Avanti cosi'..."

Le dichiarazioni rilasciate alla vigilia del match dal tecnico nerazzurro


Walter Mazzarri (Getty Images)
Andrea Branco

31/08/2013 12:17

CATANIA INTER CONFERENZA MAZZARRI / MILANO - Vigilia di campionato per l'Inter di Walter Mazzarri che nella seconda uscita stagionale sarà ospite del Catania. Il tecnico nerazzurro ha parlato in conferenza stampa del match di domani e delle condizioni di Kovacic, sulla via del completo recupero: "Ad attenderci ci sarà un ambiente caldo, ma noi dovremo estraniarci. Avremo davanti una squadra dai valori tecnici importanti, che gioca bene a calcio. Vedendo la loro ultima partita con la Fiorentina si può dire che siano stati sfortunati. Questa la dice lunga sulle difficoltà che andremo ad affrontare. Ma i ragazzi sono pronti".

KOVACIC D'ATTACCO - "Sta facendo lavoro differenziato per aumentare il minutaggio. Non ha ancora i novanta minuti nelle gambe, quindi devo capire se farlo giocare dall'inizio o inserirlo a partita in corso. Il ruolo? Gli sto dando i miei consigli. E' un ragazzo che va fatto crescere, è molto eclettico. In futuro vorrei provarlo da trequartista o da mezzala offensiva".

ESTERNI IN PROGRESS - "Hanno capito un po' di più quello che voglio da loro. Se sia Nagatomo sia Jonathan sono andati in gol significa che iniziano a crederci di più. Ho visto dei grandi passi avanti in quanto a convinzione".

RETAGGI E CORAGGIO - "Questa squadra doveva scrollarsi di dosso i retaggi del passato. Bisogna sentirsi sicuri di attaccare, stando attenti a non prendere i contropiede. Bisogna fare il proprio gioco e stare tranquilli. Spero domani la squadra evidenzi questo processo di crescita".

 

 




Commenta con Facebook