• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-ATALANTA

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-ATALANTA

L'uomo mercato Nainggolan a segno. Cigarini ancora fuori condizione


Nainggolan e Livaja (Getty Images)
Fabrizio Verde

26/08/2013 01:21

PAGELLE E TABELLINO CAGLIARI-ATALANTA/ TRIESTE- Nella mesta cornice dello stadio 'Nereo Rocco' di Trieste praticamente deserto, un buon Cagliari che gioca in 'casa', riesce a conquistare i primi tre punti in palio in questa stagione. L'Atalanta, troppo sprecona sotto porta, paga un evidente ritardo rispetto al team cagliaritano nella condizione fisica. Tra i rossoblù si conferma fondamentale Nainggolan, con Sau che semina scompiglio nelle retroguardie avversarie. Nella formazione orobica ben schierata da Colantuono, non s'illumina la mente Luca Cigarini ancora decisamente lontano dalla forma migliore. 'El Tanque' Denis nonostante la consueta generosità, risulta poco concreto in fase di finalizzazione al pari del collega di reparto di Livaja.

CAGLIARI

AGAZZI 6 – Incolpevole sulla rete incassata da Stendardo, passa il resto della gara a guardare i compagni recuperare e vincere una gara iniziata col piede sbagliato.

DESSENA 6,5 – All'esordio da esterno si comporta bene nella nuova posizione. Si propone con costanza in fase di attacco.

ARIAUDO 5 – Numerose le sue disattenzioni. L'Atalanta segna solo una rete a causa degli errori dei suoi attaccanti. Colpevole sul gol di Stendardo.

ROSSETTINI 5,5 – Sicuramente questa non è stata la sua prestazione migliore. Fermo in occasione della rete siglata dal club orobico.

MURRU 6,5 – Ottima la gara del terzino cagliaritano autore dell'assist che permette alla sua squadra di segnare il gol della vittoria. Molto intraprendente e propositivo, viene favorito dalla decisione del tecnico avversario che gli concede ampia libertà di manovra.

CONTI 6,5 – Il capitano come sempre è l'anima del Cagliari. Argina e costruisce. A causa dell'eccessiva irruenza rimedia un cartellino giallo evitabile già nelle prime fasi di gioco. 

EKDAL 5,5 – Svolge il compito assegnatogli in mezzo al campo tutto sommato con diligenza. In ogni caso corre tanto,  spesso a vuoto. Dal 76’ ERIKSSON 6 – Entra per uno scorcio di partita e sfiora la rete. Decisamente un buon esordio per il centrocampista svedese.

NAINGGOLAN 7,5 – Risulta fondamentale nell'economia del gioco cagliaritano. Con la sua rete scuote la compagine isolana che pareggia e successivamente conquista la vittoria. Corre per due e mette tanta fisicità nel punto nevralgico del capo. La sua permanenza a Cagliari è il miglior colpo di mercato assestato in questa sessione dal presidente Massimo Cellino.

CABRERA 6,5 – Buona la prima per il centrocampista uruguayano chiamato al non facile compito di sostituire un certo Cossu alle prese con l'infortunio patito nel match di Coppa Italia. Bagna ikl suo esordio con la rete che regala i tre punti al Cagliari. Una piacevole rivelazione.

PINILLA 6 – Sempre nel vivo del gioco, il cileno, non riesce a trovare la porta. Buona l'intesa con il compagno di reparto Sau. Dal 88’ NENÈ – sv.

SAU 6,5 – Il folletto sardo è imprendibile. Sfiora la rete in varie occassioni. Centra un palo e serve a Nainggolan un invitante pallone che permette alla squadra di agguantare il momentaneo pareggio appena un minuto dopo la rete atalantina. Conferma in questa prima giornata quanto di buono ha fatto vedere nella passata stagione. Dal 71' Ibarbo 6 – Con le sue accelerazioni aggiunge imprevedibilità all'unidici di Lopez.

All. LOPEZ 6,5 – Il suo Cagliari sciorina un buon calcio sino a quando è sorretto dalla condizione fisica. La prima prestazione della sua squadra legittima il tecnico a puntare a qualcosa in più che ad una salvezza tranquilla.

 

ATALANTA

CONSIGLI 6,5 – Incassa due reti ma riesce a evitarne altrettante. Senza le sue parate il passivo sarebbe decisamente più pesante.

RAIMONDI 6 – Dalle sue parti il Cagliari sfonda con troppa facilità. Evanescente in fase difensiva, tenta qualche sortita offensiva senza tuttavia riuscire a incidere sull'andamento della gara. Condizione fisica pessima.

STENDARDO 6 – Concede troppo spazio agli avversari. Sua la rete iniziale che illude l'Atalanta.

YEPES 5,5 – Si arrangia come può grazie all'esperienza, ma la scarsa condizione fisica fisica si palesa sempre di più con il passare dei minuti. Da rivedere.

DEL GROSSO 5,5 – Corre tanto sulla corsia mancina senza però concretizzare. Nel finale costretto ad abbandonare il terreno di gioco a causa di un infortunio. Dal 83' Nica sv.

CIGARINI 5 – Lui è la mente della formazione orobica. Con le sue giocate dovrebbe accendere la squadra e illuminarla. Risulta invece impalpabile, annullato facilmente dai dirimpettai cagliaritani che corrono a mille, complice una precaria forma fisica.  

KONE 5 – Un ectoplasma si aggira sul terenno di gioco di Trieste. Si tratta del mediano ivoriano, la cui presenza in campo è quasi impercettibile. Dal 68' De Luca 6 – Conferisce indubbia vivacità alla manovra della squadra di Colantuono.  

CARMONA 7 – Difende, corre anche per Cigarini e si proietta in avanti facendo ripartire la squadra in più di un'occasione. Abbina buone giocate a interessanti palle servite ai compagni di squadra incapaci però di concretizzare. Predica nel deserto.

BONAVENTURA 5,5 – Da un giocatore come lui dotato di un ottimo bagaglio tecnico e doti atletiche  è lecito attendersi sempre qualcosa in più. Invece gioca una partita assolutamente anonima. Dal 61’ MORALEZ 6,5 – Subito pericoloso con un colpo di testa con cui sfiora il pareggio, il folletto sudamericano riesce a portare la squadra stabilmente dalle parti di Agazzi.

DENIS 5,5 – Sbaglia tanto il centravanti argentino che comunuqe nella ripresa si riscatta almeno parzialmente. Disputa una gara tanto generosa quanto mancante di concretezza sul versante realizzativo.

LIVAJA 5,5 – Rispetto ai compagni di reparto è più vivace. Tuttavia si divora letteralmente almeno un paio di palle gol che avrebbero meritato sorte migliore. Cresce alla distanza.

All. COLANTUONO 5,5 – La sua Atalanta non gioca male. Paga l'evidente ritardo fisico rispetto ai cagliaritani e la scelta di lasciare libero di scorrazzare indisturbato sulla fascia il terzino Murru che regala a Nainggolan il pallone che permette al sodalizio rossoblù di pervenire al pareggio appena un minuto dopo la rete del momentaneo vantaggio per la sua squadra siglata da Stendardo.

 

Arbitro: Massimiliano Irrati 6 – Una gara tutto sommato tranquilla per il fischietto fiorentino. Unico dubbio la richiesta di rigore del Cagliare in avvio di partita per un presunto fallo commesso da Yepes in area di rigore.

 

TABELLINO

CAGLIARI-ATALANTA 2-1

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Dessena, Rossettini, Ariaudo Murru; Conti, Ekdal (Dal 76’ Eriksson), Nainggolan; Cabrera; Pinilla (Dal 89’ Nenè) Sau (Dal 71' Ibarbo).  All.: Lopez.

Atalanta (4-3-3): Consigli; Raimondi, Stendardo, Yepes, Del Grosso (Dal 83' Nica); Kone (Dal 68' De Luca), Cigarini, Carmona; Bonaventura (Dal 61’ Moralez), Denis, Livaja.  All.: Colantuono.

Arbitro: Massimiliano Irrati

Marcatori: 27’ Stendardo (A), 28’ Nainggolan (C), 63' Cabrera (C)

Ammoniti: 10’ Yepes (G), 11’ Conti (C), 18’ Bonaventura (G), 36’ Stendardo (A), 50’ Del Grosso (A), 67' Cabrera (C)

Espulsi: nessuno




Commenta con Facebook