• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-MILAN

PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-MILAN

Uno strepitoso Toni lancia i gialloblu contro i rossoneri


Cristian Zapata e Luca Toni (Getty Images)
Hervé Sacchi

24/08/2013 20:07

PAGELLE TABELLINO VERONA MILAN / VERONA - Nel match che inaugura il campionato 2013/14 arriva subito una sorpresa. Il Verona batte il Milan con un super Luca Toni che esordisce con una doppietta. Poche emozioni da Balotelli ed El Shaarawy, piuttosto deludenti in questa giornata. Allegri si può, invece, consolare con Poli, autore del primo gol della gara. Mandorlini può sorridere grazie ad un'egregia prestazione di tutta la sua formazione, ad eccezione di Jankovic apparso ancora un po' lontano dalla miglior condizione.

 

VERONA 

Rafael 6 - Non può nulla sul gol di Poli, ma per il resto si fa trovare pronto alla prima in Serie A.  

Cacciatore 6 - Ringrazia la giornata avulsa di El Shaarawy. Si rende complice, in negativo, nell'azione che porta Poli al gol. Per il resto, partita sufficiente.

Moras 6 - La giornata non inizia bene, con Poli che approfitta dello spazio lasciato, e insacca. Troppo morbido nell'occasione. Rialza la testa nel prosieguo del match, anche se ingenuamente avrebbe potuto provocare un rigore nel finale di gara. 

Maietta 6 - Il duello con Balotelli lo impegna per tutto l'arco del match. Avrebbe potuto fare meglio in fase di marcatura, ma la sua prestazione resta sufficiente. Preziosissima la sua chiusura che evita il pari rossonero a pochi minuti dal termine.

Albertazzi 6,5 - Cerca di tamponare le avanzate di Niang che, dalla sua parte, sviluppa i pochi attacchi offensivi rossoneri. Contro il club che lo ha lanciato, si dimostra all'altezza dell'impegno.

Jorginho 6 - Piaceva e continuerà a piacere anche dopo questa partita. Non inizia benissimo, rimediando il primo cartellino dell'intera gara. Tuttavia, riesce a crescere durante il primo tempo, mettendo qualità e quantità a metà campo. 

Donati 6 - Fa le veci di Jorginho, quando l'italo-brasiliano non è presente. Dal 84' Hallfredsson - s.v.

Romulo 6,5 - Mandorlini gli chiede di attaccare i portatori di palla del Milan e lui svolge il compito in maniera ineccepibile. Montolivo va spesso in crisi per colpa sua. Suo l'angolo che porta in gol Luca Toni.

Jankovic 5,5 - Dei giocatori offensivi è quello più in ombra. Nonostante la condizione non perfetta di Constant, l'ex Genoa si fa vedere in rari casi. Qualcosina meglio nella ripresa, quando va alla conclusione in un paio di occasioni.

Toni 7,5 - Le difficoltà riscontrate nei primi 20' di gara spariscono completamente dopo che segna la prima rete del suo campionato, il sesto contro i rossoneri. Da quel momento si sbatte in lungo e in largo, andando alla ricerca del pallone fino alla linea di centrocampo. Nella ripresa trova la doppietta personale, facendo salire a quota 7 il suo bottino contro il Milan. Che dire: sarà l'uomo in più per il campionato del Verona. Dal 84' Cacia 6 - Tocca un pallone e lo indirizza verso la porta. Abbiati gli nega il gol. 

Martinho 6,5 - Parte molto forte, spingendo sulla sua corsia. Velocità e intensità calano stranamente in seguito al pareggio veronese. Nella ripresa, sfrutta gli spazi lasciati organizzando le ripartenze clivensi. 

All. Mandorlini 7 - Sa quali sono i punti deboli del Milan e li sfrutta. Mette un uomo sui portatori di palla e approfitta dei calci piazzati. Ha studiato bene l'appuntamento e viene premiato con i primi tre punti.

 

MILAN

Abbiati 6 - In apertura di gara, si vede che si porta dietro qualche strascico da Eindhoven. Nella ripresa viene punito nuovamente da Toni, ma la sua prestazione è comunque condita da parate importanti che, altrimenti, avrebbero potuto rendere più pesante il risultato.

Abate 6 - Dopo la buona prestazione in Olanda, si conferma specie in fase difensiva. Martinho è un ospite dinamico, ma lui riesce a stargli dietro con la buona complicità di Zapata.

Zapata 5,5 - A parte la sbavatura iniziale, si è dimostrato attento. Paga l'errore di posizionamento sull'azione che porta al raddoppio di Toni.

Mexes 5 - Si perde Toni sul calcio d'angolo che porta al pari del Verona. Il suo errore pesa sulla prestazione personale. In avanti, avrebbe anche l'occasione di far male. Invece, si prodiga in una rovesciata, peraltro storta, anziché appoggiare il pallone di testa in area. 

Constant 5,5 - Non è al massimo della forma e lo si capisce nell'arco della gara. Fortunatamente per lui, Jankovic non vanta una condizione fisica migliore.  Dal 77' Robinho s.v. 

Poli 6,5 - E' suo il primo gol del campionato. Nell'azione dimostra tutta la sua intelligenza tattica in fase di inserimento. A centrocampo è il migliore dei suoi.

Montolivo 5,5 - Fatica non poco, specie quando il blocco mediano del Verona lo va a pressare. In qualità di regista, oggi non ha saputo essere all'altezza.

Nocerino 5 - Qualche timido lampo in apertura. Poi, scompare. Titolare vista la doppia assenza di De Jong e Muntari, non sfrutta l'occasione per rilanciarsi. 

Niang 5,5 - Qualche sgroppata sulla corsia destra. Ha un buon dinamismo, ma i suoi movimenti non danno l'impressione di essere pericolosi. Perde diversi palloni, che costringono Allegri alla sostituzione. Dal 64' Emanuelson 5,5 - Si prodiga anche in qualità di esterno destro. Va bene la duttilità, ma l'olandese in ogni partita si trova in una posizione diversa che non gli permette di essere incisivo. 

Balotelli 5,5 - Pronti via serve l'assist a Poli. Cerca spesso e volentieri di puntare Maietta, senza però riuscire a far troppo male. Nel secondo tempo, paga mentalmente l'ansia data dallo svantaggio, dimostrandosi incapace di trascinare il Milan. Nel finale di gara cerca il rigore, ma trova il giallo per proteste. 

El Shaarawy 5 - Il gol al Psv Eindhoven aveva riportato il sorriso sul viso del 'Faraone'. La gara di oggi sembra, invece, riportarlo indietro nel tempo, alla fase finale della scorsa stagione. Mai presente nel gioco offensivo, viene ingabbiato dalla copertura del Verona. Da lui ci si attende di più. Dal 64' Petagna 6 - Non si può chiedere più di tanto al giovane attaccante rossonero, il quale comunque dimostra personalità facendosi vedere in mezzo all'area. Pochi, tuttavia, i palloni giocabili.

All. Allegri 5 - Per il terzo anno consecutivo il suo Milan non vince la prima gara del campionato. Il Verona batte sugli arcinoti punti deboli, quali sono i calci piazzati e le ripartenze. I suoi giocatori ci mettono del loro, ma anche a gara in corso non sembra poter cambiare la partita come, invece, altre volte gli è riuscito.

Arbitro Calvarese 6 - Partita diretta piuttosto all'inglese, specie nel secondo tempo quando il fischietto di Teramo lascia correre in diverse occasioni. Sbaglia poco, solo qualche dubbio in alcuni episodi nell'area difensiva rossonera. Nel finale, dubbio è anche il contatto tra Moras e Balotelli.

 

TABELLINO

 

VERONA-MILAN 2-1

Verona (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Moras, Maietta, Albertazzi; Jorginho, Donati (dal 84' Hallfredsson), Romulo, Jankovic, Toni (dal 84' Cacia), Martinho (dal 77' Gomez). A disp.: Nicolas, Mihaylov, Bianchetti, Cirigliano, Laner, Sgrigna, Grossi, Sala, Longo. All.: Mandorlini

Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, Constant (dal 77' Robinho); Poli, Montolivo, Nocerino; Niang (dal 64' Emanuelson), Balotelli, El Shaarawy (dal 64' Petagna). A disp.: Amelia, Coppola, De Sciglio, Silvestre, De Jong, Zaccardo, Cristante, Robinho. All.: Allegri

Arbitro: Sig. Gianpaolo Calvarese di Teramo

Marcatori: 14' Poli (M), 30' Toni (V), 53' Toni (V)

Ammoniti: 20' Jorginho (V), 26 Montolivo (M), 41' Jankovic (V), 50' Zapata (M), 90' Balotelli (M)




Commenta con Facebook