• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Europa league > Euroavversari, Speciale Europa League: uno sguardo a Grasshopper e Slovan Liberec

Euroavversari, Speciale Europa League: uno sguardo a Grasshopper e Slovan Liberec

Tutto cio' che c'e' da sapere sulle avversarie di Fiorentina e Udinese


Grasshopper (Getty Images)
Hervé Sacchi

22/08/2013 12:43

EUROAVVERSARI GRASSHOPPER SLOVAN FIORENTINA UDINESE / ROMA - Lo avevamo già detto all'epoca del sorteggio. Alle due squadre italiane impegnate in questo turno di Europa League sarebbe potuta andare nettamente meglio. Fiorentina e Udinese si trovano di fronte due squadre, rispettivamente Grasshopper e Slovan Liberec, che hanno già particolare dimestichezza nelle manifestazioni europee. Non sono scogli insormontabili, ben inteso, ma un turno maggiormente agevole avrebbe risparmiato qualche preoccupazione in più a tecnici, giocatori e tifosi. Andiamo però a scoprire qualcosa di più sulle due formazioni.

GRASSHOPPER - Gli svizzeri hanno concluso il campionato scorso al secondo posto, dietro al Basilea. Un ottimo risultato che ha permesso alla compagine bernese di ritornare a disputare una manifestazione continentale, quale è la Champions League. La sfortuna ha riservato il Lione nel sorteggio del terzo turno preliminare. Gli elvetici si sono difesi a testa alta, uscendo sconfitti in entrambe le gare ma con il minimo svantaggio.
La condizione fisica sarà migliore, rispetto a quella degli uomini di Montella: il Grasshopper ha già disputato ben cinque partite di campionato (2 vittorie e 3 pareggi).
Mister Micheal Schibbe utilizza prevalentemente un 4-2-3-1 piuttosto equilibrato di cui il franco-congolese Ngamukol è il riferimento offensivo. A contendergli il posto è il giovane attaccante classe 1992 Ben Khalifa, il quale all'occorrenza può essere sistemanto anche nel terzetto che agisce dietro alla punta. Attenzione in particolar modo a Izet Hajrovic, già quattro gol in cinque uscite di campionato.

GRASSHOPPER (4-2-3-1): Bürki; Lang, Vilotic, Grichting, Pavlovic; Salatic, Abrashi; Hajrovic, Ben Khalifa, Gashi; Ngakumol.

SLOVAN LIBEREC - L'unico precedente tra questa squadra e le italiane risulta positivo. Il successo del Milan nella stagione 2002-03 attende un seguito da parte dell'Udinese che potrebbe centrare l'accesso alla fase a gironi per la terza volta consecutiva. Di fronte, come detto in apertura, non c'è un ostacolo proibitivo. Nonostante sia una delle squadre maggiormente costanti - a livello di risultati - della Repubblica Ceca, lo Slovan Liberec non ha lo stessa disponibilità economica e nemmeno il tasso tecnico delle ben più quotate Viktoria Plzen e Sparta Praga. Ha battuto nel turno precedente gli svizzeri dello Zurigo (in entrambe le gare vittoria 2-1). E' una squadra che non convince mai pienamente. L'attacco non è così esplosivo, mentre a fare del gruppo la sua arma vincente.  L'Udinese sarà un banco di prova importante per la formazione di mister Silhavy, il quale utilizza un 4-2-3-1 che, in difesa, si chiude in un 4-5-1. Attenzione a Rabusic, già tre gol in quattro uscite di campionato. In merito alla formazione, uno dei dubbi riguarda il ruolo di incontrista: il ballottaggio è fra Husek o Sackey, al fianco di Pavelka, con il secondo leggermente favorito.

SLOVAN LIBEREC (4-2-3-1): Kovar; Kusnir, Kovac, Kelic, Frydek; Pavelka, Sackey; Kalitvintsev, Rybalka, Delarge; Rabusic.




Commenta con Facebook