• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > PSV Eindhoven-Milan, Allegri: "Ecco cosa deve capire El Shaarawy". E su Honda...

PSV Eindhoven-Milan, Allegri: "Ecco cosa deve capire El Shaarawy". E su Honda...

L'allenatore rossonero ha commentato il pareggio ottenuto in Olanda


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

20/08/2013 22:55

PSV EINDHOVEN MILAN ALLEGRI / EINDHOVEN (Olanda) - Al termine del match che ha visto il suo Milan pareggiare ad Eindhoven contro il PSV Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di 'Sky Sport': "La squadra ha fatto una buona partita, abbiamo sofferto un po' all'inizio. Dopo il vantaggio e nel secondo tempo abbiamo gestito meglio la palla. Dispiace perchè abbiamo avuto molte ocasioni per chiuderla, anche dopo il pareggio, ma non ci siamo riusciti ed è ancora tutto aperto". Poi Allegri ha parlato di alcuni singoli: "Balotelli? Ha fatto molto bene la fase di non possesso, mentre El Shaarawy ha fatto una buona prestazione e un bel gol. L'anno scorso ha fatto un girone di andata strepitoso, è normale che possa essere calato. Quando i ragazzi sono giovani qualche batosta fa bene perchè li aiuta a crescere, e a capire che per essere un grande giocatore e stare in una grande squadra non basta fare bene 4 mesi ma tanti anni. Per essere la prima partita ufficiale la squadra ha fatto discretamente bene. Dispiace perchè se avessimo vinto con due gol di scarto il giudizio sarebbe diverso. Emanuelson ha fatto una buona partita, Muntari è cresciuto con il passare dei minuti. Quest'anno la squadra si conosce di più e parte un po' più avanti". Infine un commento sul mercato: "Honda? Per ora è calma piatta... Il 2 settembre vedremo chi sarà arrivato".




Commenta con Facebook