• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > VIDEO CM.IT - Italia-Argentina, la conferenza stampa di De Rossi e Candreva

VIDEO CM.IT - Italia-Argentina, la conferenza stampa di De Rossi e Candreva

Calciomercato.it ha seguito le dichiarazioni dei due centrocampisti azzurri


De Rossi e Candreva (Calciomercato.it)
dagli inviati all'Olimpico, Scarponi, Trotta e Cassetta

13/08/2013 19:01

ITALIA-ARGENTINA CONFERENZA STAMPA DE ROSSI CANDREVA / ROMA - Vigilia di Italia-Argentina, amichevole di lusso in programma mercoledì sera allo Stadio 'Olimpico' in onore di Papa Francesco. Nella consueta conferenza stampa pre-gara non sarà presente Cesare Prandelli (che già ha incontrato ieri la stampa). Al posto del cittì azzurro ci saranno infatti Daniele De Rossi e Antonio Candreva

INCONTRO COL PAPA - Candreva: "Emozione incredibile stamane, il Papa è vicino alla gente. Per quel che riguarda il dilettantismo, è giusto ricordare i ragazzi che non sono professionisti come noi. Vanno ricordati proprio perché fanno tanti sacrifici anche loro". De Rossi: "Non ho mai avuto modo di incontrare un Papa prima di stamattina. M è sembrata una persona molto semplice, più dei suoi predecessori. E' stata davvero un'esperienza unica. Per quel che riguarda i dilettanti, hanno il succo di questo sport, ovvero la passione, il divertimento che sono le cose più pure che spesso si perdono quando questo sport diventa un lavoro". 

L'ARGENTINA - Candreva: "Vogliamo il risultato. Ci teniamo a far bene anche se è un'amichevole. Prandelli ci ha preparati per affrontare al meglio questo match". De Rossi: "E' una gara importantissima. E' un'amichevole ma c'è grande attenzione e saremo sotto i riflettori. Anche se la condizione fisica sarà scadente sia per noi che per loro, visto che molti argentini giocano in Europa".

MESSI E BALOTELLI - Candreva: "Perdiamo due grandissimi campioni ma ce ne saranno tanti altri. Speriamo che sia comunque una grande partita". De Rossi: "Perdiamo due giocatori importanti come ha detto Antonio. Personalmente mi dispiace che non ci sia Messi, era l'occasione per sfidarlo. Spero di avere altre possibilità in futuro. Sono convinto sarà comunque un grande match".  

ROMA E LAZIO  - Candreva: "Per quanto mi riguarda si potrebbe fare una conferenza stampa congiunta con la Roma prima del derby". De Rossi: "Io e Antonio ci siamo visti una settimana dopo il derby di Coppa Italia...quella sconfitta brucia ancora ma bisogna rispettare sempre l'avversario che ha fatto il suo dovere e ha festeggiato con moderazione. Noi probabilmente avremmo fatto di peggio. Penso che siamo un po' indietro sotto certi aspetti, basti pensare agli insulti ai danni di Pjanic dopo le dichiarazioni sul gol di Lulic. Penso che una conferenza congiunta sarebbe auspicabile". 

MONDIALE - Candreva: "Credo che saremo pronti per i Mondiali. L'Argentina sarà una delle più accreditate per raggiungere la finale Mondiale". De Rossi: "L'Italia in Confederations Cup ha dimostrato di essere a livello delle più forti. Abbiamo giocato alla pari con la Spagna e col Brasile. Ci siamo conosciuti meglio, abbiamo capito che clima troveremo. Anche l'Argentina ha giocatori troppo forti per non essere inserita tra le primissime formazioni al mondo". 

FINALE SUPERCOPPA E RITIRO DONI - Candreva: "Domenica avremo questa finale. E' un test importante, il ct ci tiene. Giusto essere qui, da giovedì penseremo alla Juventus". De Rossi: "Il ritiro di Doni? Mi spiace, ma continuerà a lavorare nel pallone perché in questo mondo ci sa stare. E' un amico, già sapevo da tempo di questa sua decisione".

VIOLENZA NEL CALCIO - Candreva: "Dispiace assistere a certi episodi che fanno male allo sport". De Rossi: "Spero che il messaggio del Papa possa essere un segnale importante per contrastare questi fenomeni. In Italia c'è una cultura vent'anni indietro rispetto agli altri paesi europei. E' un modo di vedere questo sport, che porta a degli eccessi evidenti". 

LE DICHIARAZIONI DI DE ROSSI SU OSVALDO

DE ROSSI SUL SUO FUTURO

CANDREVA SULL'ADEGUAMENTO DI CONTRATTO

 

 

 

 

 



\r\n\r\n\r\n\r\n

Commenta con Facebook