• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Champions League, Speciale playoff: zoom sulle possibili avversarie del Milan

Champions League, Speciale playoff: zoom sulle possibili avversarie del Milan

Dal pericolo Psv alla matricola Pacos de Ferreira, il punto sugli ostacoli che puo' riservare il sorteggio


La coppa della Champions League (Getty Images)
Hervé Sacchi

08/08/2013 14:13

CHAMPIONS LEAGUE SPECIALE AVVERSARIE MILAN PRESENTAZIONE SQUADRE PSV METALIST PACOS FENERBAHCE / ROMA - Ci siamo. Mancano circa ventiquattro ore al sorteggio che stabilirà la sfidante del Milan nel playoff di Champions League. La lontana partita di Siena vinta a pochi istanti dalla fine ha permesso agli uomini di Allegri di entrare nella massima competizione continentale, anche se non dalla porta principale. Lo scontro di andata e ritorno metterà di fronte i rossoneri a cinque possibili squadre, più o meno competitive: dal terzo turno preliminare si sono qualificate Psv Eindhoven, Metalist Kharkiv e Fenerbahce, mentre Real Sociedad e Pacos de Ferreira entrano direttamente da questa fase. Andiamo, dunque, a scoprire i punti di forza e di debolezza di queste formazioni.

PSV EINDHOVEN - Delle cinque possibili avversarie è la squadra maggiormente tecnica. Gioca un calcio arrembante ed offensivo. Utilizza le corsie esterne per impostare la manovra con ali veloci pronte a supportare la manovra. I trasferimenti di Mertens, Strootman e Lens, uniti al contemporaneo addio di van Bommel, hanno comportato un riassetto della linea mediana e della struttura offensiva. Nonostante il campionato olandese sia già iniziato, il Psv non ha ancora completato il suo mercato in entrata, attualmente assestato con gli ingressi del validissimo Maher (ex AZ Alkmaar), del centrale Schaars e dal mai dimenticato Park Ji-Sung. Attenzione anche alla qualità di Wijnaldum, che funge come trequartista esuberante, e alla vena realizzativa di Matavz.

METALIST KHARKIV - La formazione ucraina ha avuto un ruolo di spicco sia nello scorso campionato che nella passata edizione di Europa League, terminata forse troppo presto contro il Newcastle. E' una squadra tatticamente ben organizzata e, recentemente, si è arricchita con l'innesto del 'Papu' Gomez, direttamente dal Catania. La dirigenza ha attinto anche dal Brasile per puntellare la squadra: dal Cruzeiro è arrivato il trequartista Diego Souza e dall'Internacional il difensore Rodrigo Moledo. Nel complesso non si può dire all'altezza del Milan. Tuttavia, questa formazione ucraina può rappresentare un'insidia comunque elevata.

REAL SOCIEDAD - Gli spagnoli hanno staccato il biglietto all'ultima giornata di Liga. La beffa ai danni del Valencia ha permesso alla formazione di San Sebastian di giungere al turno preliminare. Grande merito è dovuto al beniamino messicano Carlos Vela, vero e proprio pericolo numero uno. Ma lui non è il solo. La Real Sociedad ha un buon organico che ha contribuito a centrare il quarto posto nella Liga: nel girone di ritorno gli uomini di Arrasate hanno perso solo una gara. Il tecnico è solito giocare con un 4-2-3-1 che può contare sul ventiduenne Iñigo Martinez in difesa e su un attacco che, oltre al succitato Vela, si basa sulla velocità e sulla tecnica del tandem Griezmann-Prieto. Resta da capire come la dirigenza investirà i 30 milioni ricavati dalla cessione di Illarramendi al Real Madrid. L'unico colpo in entrata, di fatto, è stato l'ingaggio dell'ex Fiorentina e Novara, Haris Seferovic.

FENERBAHCE - Chiedete ai tifosi che assiepano il Saraçoğlu se si ricordano del Milan e, in particolar modo, di Shevchenko. L'ucraino realizzò quattro gol in un match di Champions League 2005-2006. Uno splendido precedente, ma sarebbe meglio evitare di ripassare dalle parti di Istanbul. I turchi hanno dimostrato di avere una buona solidità in Europa League. Sono stati fatti validi investimenti e, anche dopo i problemi societari, la formazione ha saputo tornare protagonista tanto in Turchia quanto in Europa. Recentemente è stato inserito nel gruppo l'ex Spartak Mosca Emmenike, che diventa il nuovo riferimento offensivo della squadra al fianco di Moussa Sow. La difesa è stata puntellata dall'esperto Bruno Alves e dal ceco Kadlec, nuovo terzino mancino. L'esperienza internazionale di Kuyt e Meireles sono altri punti a favore di una squadra che potrebbe arrecare più di un problema ai rossoneri.  

PACOS DE FERREIRA - Il cammino di questa squadra in Primeira Liga è stato sorprendente. La grande caparbietà dell'intero gruppo ha permesso di ottenere il terzo posto in campionato. In estate c'è stato l'avvicendamento in panchina tra Paulo Fonseca e l'ex atalantino Costinha, nuovo tecnico dei lusitani. Da capire se l'allenatore ripartirà dal 4-3-3 visto la scorsa stagione o se proverà un nuovo modulo. La campagna acquisti è stata massiccia ma non ha portato nomi di gran blasone. E' sicuramente la 'Cenerentola' di questa cerchia di squadre. Attenzione a quello che ha fatto in passato. Sulla carta, tuttavia, è il pericolo minore.




Commenta con Facebook