Breaking News
© Getty Images

Udinese-Roma, Spalletti: "Bravi a reagire dopo Madrid. Mettiamo tensione al Napoli"

Il tecnico giallorossi ha parlato dopo il successo contro i friulani

UDINESE ROMA SPALLETTI / UDINE - Dopo l'ottava vittoria consecutiva la Roma vede più vicino il secondo posto, ora distante due punti (il Napoli è impegnato stasera contro il Palermo). Dopo il successo contro l'Udinese, Luciano Spalletti ai microfoni di 'Premium Sport' ha commentato così il match: "I ragazzi sono stati splendidi. L'uscita dalla Champions poteva avere contraccolpi, invece hanno fatto vedere di aver raccolto il messaggio per l'eliminazione. Bisogna tenere lontane le altre squadre con le vittorie, mettendo anche tensione al Napoli". 

DZEKO - "Tutti i calciatori sono un valore aggiunto. Avversari del genere ti danno filo da torcere se non metti le qualità". 

MERITI - "Ero curioso di capire se avevo ragione. Con Garcia c'erano stati ottimi risultati, c'era da mettere mano nel modo di vivere il club, lo spogliatoio, il campo. I ragazzi l'hanno fatto con serenità ed è giusto prendersi i meriti".

TESTA  -"La psicologia è fondamentale. Serve tutto: essere con la testa nella situazione in cui vivi, saper riconoscere bellezze e vantaggi. Il piacere della situazione che vivono, del pezzo di vita che stanno gustando facendo questo mestiere. Noi siamo dei prescelti per quello che facciamo e dobbiamo esserne consapevoli. Errori finalizzazioni? Sì, ma oggi non partecipo alle critiche ai miei calciatori. Sono stati bravi a reagire dopo Madrid". 

Successivamente a 'Sky' Spalletti afferma: "Oggi sono venuto in pace, oggi faccio solo complimenti alla mia squadra per la pericolosità del controccolpo che può dare l'uscita dalla Champions. I ragazzi si sono fatti trovare pronti, hanno fatto belle giocate e hanno vinto meritatamente". 

NAPOLI - "Certi discorsi vanno fatti dopo che hanno giocato loro. Se vincono andiamo di nuovo a cinque punti". 

COMUNICAZIONE - "Mi fate complimenti e li accetto, ma vanno al di là di tutto. Perché serve una squadra che gioca a pallone e io la ho. Poi c'è il giocare nei piedi e avere i tempi giusti. Poi se hai giocatori qualità fanno anche gol. Idea di calcio? E' un farli rimpossessarsi delle loro qualità. Ho calciatori che sanno trattare la palla nella maniera corretta. Magari fargli notaare le scorciatoie per far uscire queste qualità o inserire un centrocampista in più per dargli sicurezza . Dzeko ho giocato un po' con le parole, ma lo avrei fatto giocare comunque altrimenti dopo quella partita lì lo perdi il calciatore. Ma a questo ci sarebbero arrivati tutti. Corso di comunicazione? Non sono mai andato a scuola io (ride, ndr)". 

 

Serie A   Roma  
Chievo-Roma, Spalletti: "Secondi? Facile parlare di fallimento"
Il tecnico giallorosso: "Così per chi è contro. E sono tanti"
Serie A   Juventus   Roma
Roma-Juve, ESCLUSIVO Torricelli: "Niente allarmi. Triplete, si può"
L'ex calciatore è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni
Serie A   Roma   Juventus
Roma-Juventus 3-1: i giallorossi si riprendono il secondo posto
Bianconeri ko e festa Scudetto rinviata a domenica prossima