Breaking News
© Getty Images

Inter-Bologna, Zanetti: "Non pensiamo alla Roma. Dobbiamo ritrovare la continuità dell'andata"

Il vicepresidente nerazzurro ha parlato a pochi minuti dal calcio di inizio

SERIE A INTER BOLOGNA ZANETTI / MILANO - A pochi istanti dal kick-off di Inter-Bologna, Javier Zanetti, vicepresidente dei nerazzurri, ha parlato a 'Mediaset Premium' mettendo in guardia la truppa di Mancini: "Commetteremmo un grave errore se pensassimo già alla Roma, prima dobbiamo vincere questa partita che è la più importante e poi penseremo a quella che viene. Deve avere continuità, la squadra deve fare bene".

CALCIOMERCATO FUTURO - "Acquisto di giocatori di esperienza? Questa può essere un'idea, ne stiamo parlano, per indossare la maglia dell'Inter un giocatore deve avere personalità e costruiremo una squadra con personalità. Questanno sono arrivati giocatori che hanno avuto bisogno di tempo per adattarsi ad un campionato come quello italiano ma siamo sicuri che potranno fare bene in futuro. Dopo la gara contro la Juve sia i giocatori che noi società ci siamo accorti di dover dare qualcosa in più, perché tutto era ancora in ballo. Cercheremo di dare il massimo e di poter arrivare a questo ambito terzo posto".

DUELLO ROMA - "Sta facendo bene ultimamente, ha trovato la quadratura giusta ma la gara più importante per noi è quella di questa sera. Solo vincendo questa possiamo prepararci alla prossima nel migliore dei modi. Cì serve quella continuità che abbiamo avuto fino a Natale".

D.G.

Serie A   Inter  
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
Il tecnico sul brasiliano: "Si confronterà anche con la società"
Serie A   Inter   Lazio
Lazio-Inter, Vecchi: "Non si può finire così! Il nuovo allenatore..."
Lazio-Inter, Vecchi: "Non si può finire così! Il nuovo allenatore..."
Il tecnico nerazzurro ha incontrato i giornalisti in sala stampa
Serie A   Inter  
Inter, è caos: record negativo, tifosi furiosi e il mercato alle porte
Inter, è caos: record negativo, tifosi furiosi e il mercato alle porte
Solo due punti in otto partite. La curva contesta, Handanovic e Eder alzano i toni in tv