Breaking News
© Getty Images

Lazio-Atalanta, Pioli: "Buu razzisti? Ho sentito i cori anti-italiani. Non si punisca la tifoseria"

L'allenatore biancoceleste guarda con un occhio al ritorno di Europa League

LAZIO ATALANTA PIOLI RAZZISTI CORI / FORMELLO - La Lazio è chiamata a un'impresa contro l'Atalanta: i biancocelesti non hanno ancora vinto neanche una partita di Serie A dopo aver giocato in Europa questa stagione. L'allenatore Stefano Pioli ha dichiarato in conferenza stampa: "Giovedì sarà fondamentale contro lo Sparta Praga per aprire spiragli decisivi, ma domani sarà una gara importante. Vogliamo migliorare la nostra classifica nelle dieci giornate rimaste. La partita di giovedì è stata molto dispendiosa sotto il profilo delle energie".

CATALDI - "Danilo sta bene e potrebbe giocare: l'ho sostituito a Torino ma non deve abbattersi e dimostrare di essere all'altezza".

INFORTUNI - "Konko, Basta e Milinkovic-Savic stanno facendo delle indagini per accertare le loro condizioni".

TIFOSI - "Tutte le partite sono importanti per i tifosi. Mi sono preso gli applausi quando le cose andavano bene e mi prendo le critiche quando vanno male. Loro pagano il biglietto e sono liberi di pensarla come vogliono, noi dobbiamo lavorare e accettarlo".

FORMAZIONE - "La squadra non sa chi schiererò, quindi non sarebbe corretto dirlo a voi".

BUU RAZZISTI - "Non ho avvertito questa situazione. Ho sentito i cori contro gli italiani. Bisognerebbe punire i trasgressori, non una tifoseria intera".

BILANCIO - "Non è giusto tracciare un bilancio quando siamo ancora in corsa per alcuni obiettivi. A fine stagione tireremo le somme. Non prima".