Breaking News
© Getty Images

Inter-Palermo, Ljajic risponde a Mancini: "Mi alleno male? Ora..."

Il trequartista nerazzurro ha commentato le parole del suo tecnico

INTER-PALERMO INTERVISTA LJAJIC / MILANO - Adem Ljajic ha parlato a 'Sky' al termine di Inter-Palermo: "Roma? Ci sono ancora tante partite da giocare, può succedere di tutto, ma noi dobbiamo giocare come stasera. Abbiamo messo la testa a posto, dobbiamo continuare così. Il calo? Non so cos'è successo. Abbiamo fatto primi tre o quattro mesi straordinari, abbiamo giocato molto bene, poi c'è stato questo calo, abbiamo perso e pareggiato tante partite. Questa gara con la Juve in Coppa Italia ci ha ridato fiducia, abbiamo giocato molto bene anche stasera. Mancini? Le scelte le fa lui, decide lui chi gioca. Noi dobbiamo allenarci al 100% sempre. Da inizio campionato ha cambiato tanto, ma sceglie lui e dobbiamo essere pronti. Io mi trovo molto meglio quando gioco con continuità, ma non decido io. I cambi di formazione non penso ci abbiano messo in difficoltà, anche all'inizio cambiava tanto e vincevamo. Tante volte dipende da noi giocatori, se scendiamo in campo con la mentalità giusta. Qualità ne abbiamo, dobbiamo giocare sempre così. Mancini ha detto che mi alleno male ogni tanto? Può darsi. Ho fatto due mesi bene, poi non ho giocato un po' e ci sta che non sono andato sempre al 100% in allenamento. Ora ho rimesso la testa a posto, adesso sto molto bene anche fisicamente, spero di giocare ed aiutare i compagni".

S.D.

Serie A   Inter  
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
Il tecnico sul brasiliano: "Si confronterà anche con la società"
Serie A   Inter   Lazio
Lazio-Inter, Vecchi: "Non si può finire così! Il nuovo allenatore..."
Lazio-Inter, Vecchi: "Non si può finire così! Il nuovo allenatore..."
Il tecnico nerazzurro ha incontrato i giornalisti in sala stampa
Serie A   Inter  
Inter, è caos: record negativo, tifosi furiosi e il mercato alle porte
Inter, è caos: record negativo, tifosi furiosi e il mercato alle porte
Solo due punti in otto partite. La curva contesta, Handanovic e Eder alzano i toni in tv