Breaking News
© Getty Images

Sassuolo-Milan, Mihajlovic: "Arrabbiato con calciatori e arbitro. Non protesto mai senza motivi"

Il tecnico milanista parla a fine gara: "Sconfitta che brucia"

SASSUOLO MILAN MIHAJLOVIC BALOTELLI MENEZ / REGGIO NELL'EMILIA - Sinisa Mihajlovic analizza la sconfitta del suo Milan contro il Sassuolo. Queste le sue dichiarazioni a fine gara: "Sono molto arrabbiato con noi stessi e con gli arbitri - dice a 'Premium Sport' - Nella prima mezz'ora abbiamo dominato la partita ma come spesso succede facciamo fatica a segnare. Non possiamo sempre creare occasioni e poi alla prima che subiamo prendiamo gol su azioni già studiate. In quel caso doveva andare Bacca in chiusura. E' una sconfitta che brucia, ci sono altre 10 partite. Ora pensiamo a vincere con Chievo. Balotelli e Menez? Quando perdo non parlo di giocatori singoli, loro sanno se potevano fare di più. Con l'assenza di Niang abbiamo perso molto anche in fase difensiva. Loro due non sono in condizione per giocare novanta minuti. Ora vedremo bene cosa fare".

ARBITRAGGIO - "Ho protestato contro il guardalinee perchè non ha visto il fallo, poi dopo l'espulsione ho mandato a quel paese l'arbitro. Poco prima era stato fischiato fallo per il Sassuolo su un'occasione simile. Non protesto mai se non ho motivi per farlo. Mi sono arrabbiato per il fallo non fischiato, non perchè il Sassuolo ha continuato a giocare. Dico sempre ai miei calciatori di giocare finchè l'arbitro non fischia".

OBIETTIVI STAGIONALI - "I nostri obiettivi non cambiano, ci sono 10 gare e andiamo avanti senza dimenticare le cose buone fatte fino ad oggi. Alla fine il Sassuolo ha vinto meritatamente perchè noi non siamo riusciti a fare ciò che dovevamo fare. Ora pensiamo solo a aprtita dopo partita".

A 'Sky Sport' aggiunge anche un'analisi tattica sul primo gol incassato: "Ha sbagliato solo un giocatore, ovvero Bacca, che non era posizionato a dovere. Doveva essere sul dischetto del rigore ed uscire fuori dall'area di rigore, magari avremmo anche anticipato Duncan e facevamo il contropiede. Carlos invece si è sistemato a cinque metri dalla porta e non ha accorciato in tempo; sapevamo che avrebbero provato uno schema simile".

M.D.A.

Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, Keita-Biglia: pronti 40 milioni
Assalto di Mirabelli e Fassone per i due talenti di Lotito. L'offerta rossonera non basta
Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, Tare: "Keita-Biglia? I matrimoni si fanno in due"
Il dirigente della Lazio ha parlato dei due calciatori accostati ai rossoneri
Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, missione a Roma per Biglia e Keita
Fassone e Mirabelli incontreranno i dirigenti della Lazio