• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > L'Editoriale di Sugoni - Zaza, Toni, Gabbiadini: la salvezza passa da nuovi attaccanti

L'Editoriale di Sugoni - Zaza, Toni, Gabbiadini: la salvezza passa da nuovi attaccanti

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di 'SkySport24'


Simone Zaza (Getty Images)
Alessandro Sugoni

29/07/2013 10:01

EDITORIALE SUGONI ZAZA TONI GABBIADINI SALVEZZA NUOVI ATTACCANTI / MILANO - Le neo-promosse si sono mosse. Alcune addirittura moltissimo. Come il Verona, che ha messo nel motore di Mandorlini due centrocampisti importanti come Cirigliano e Jankovic ed un attaccante di grandissima esperienza: Luca Toni. Proprio da lui passa la strada per la salvezza gialloblu. Se reggerà fisicamente, potrà essere il trascinatore della squadra. I gol, del resto, li ha sempre fatti. L’età può essere l’unico suo limite. Per il resto, in mezzo è arrivato anche Donati e sono stati confermati i gioielli che hanno fatto benissimo in B, come Jorginho e Martinho. Strada seguita pure dal Livorno. Anche se Paulinho – arrivato a un passo dalla Samp – fondamentalmente non è stato ceduto perché Garrone non è arrivato a tirar fuori i 10 milioni chiesti da Spinelli. Che per ora punta sui giovani, confermando l’ottimo rapporto con l’Inter: così sono arrivati Benassi e Bardi. Ma per la salvezza, ci vorrà anche altro. Il Sassuolo i buoni rapporti invece ce li ha storicamente con la Juventus: così la prima stagione in Serie A della sua storia la affronterà contando sui gol di Simone Zaza, arrivato in comproprietà proprio con i bianconeri. E in orbita Juve è entrato pure il talento Berardi (anche se fin qui non è stata formalizzata nessuna operazione): però per un’altra stagione giocherà a Sassuolo. Alexe e Kurtic sono innesti importanti in avanti e in mezzo. Le altre – che presumibilmente lotteranno per salvarsi – hanno puntato tutto sulla continuità: così il cambio più importante il Chievo lo ha fatto in panchina (ma Sannino ha tutto per ripetere il bel finale di stagione di Corini), mentre il Cagliari è fermo ai solo arrivi del difensore greco Oikonomou e dell'attaccante Avenatti. Molto dipenderà da cosa accadrà con Nainggolan: se andrà via, potrà sbloccare anche il mercato in entrata. Altrimenti non aver ceduto, sarà il vero successo. La Samp ha perso Icardi ma Gabbiadini non lo farà certo rimpiangere, mentre l’Atalanta si è tenuta stretta sia Denis sia Bonaventura. L’impressione è che quest’anno – finalmente senza penalizzazioni al via – Colantuono potrà viaggiare ben oltre la quota salvezza...




Commenta con Facebook