• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, i criteri del calendario 2013-14: niente teste di serie!

Serie A, i criteri del calendario 2013-14: niente teste di serie!

Ovviamente non sara' possibile assistere a stracittadine alla prima e all'ultima giornata


Napoli-Juventus (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

28/07/2013 15:46

SERIE A CRITERI CALENDARIO 2014 TESTE SERIE / ROMA - La Lega Serie A ha reso pubblici i criteri che verranno rispettati nella compilazione del calendario 2013-14. Spicca l'assenza delle teste di serie: nelle ultime quattro giornate le gare in casa saranno alternate a quelle in trasferta; non potranno esserci più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone; nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l'altra in trasferta.

E' inoltre prevista alternanza assoluta degli incontri in casa e in trasferta per le seguenti coppie di società: Cagliari-Udinese; Chievo-Verona; Genoa-Sampdoria; Inter-Milan; Juventus-Torino; Lazio-Roma; Parma-Sassuolo. In tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza di altri eventi cittadini. Nelle città con due squadre l'ordine di esordio in casa è invertito rispetto alla stagione scorsa; le società che hanno giocato fuori casa l'ultima gara del 2012-13 chiuderanno quest'anno tra le mura amiche.

Per gli abbinamenti delle società al fine di determinare i singoli incontri, i criteri saranno i seguenti: niente derby o incontri tra Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma nei turni infrasettimanali; niente derby alla prima e all'ultima giornata; niente teste di serie, come detto, perciò tutte le squadre (salvo i derby) potranno affrontarsi dalla prima all'ultima giornata; nessuna partita potrà essere giocata alla stessa giornata rispetto ai calendari delle due stagioni passate; chi si è incontrato nella prima giornata dei due campionati precedenti non potrà farlo quest'anno; idem all'ultima giornata. Infine, le squadre in Champions League non incontreranno squadre in Europa League nelle giornate poste tra un turno di Europa League che prevede gare al giovedì e un turno successivo di Champions League.




Commenta con Facebook